Apple vs Microsoft: i Mac nel mirino dei malware

image_pdfimage_print

apple
Nulla è più certo, nemmeno che il Mac sia inattaccabile da virus e malware. Se ne occupa un articolo di Preston Gralla su “Computer World” ripreso anche da Geekissimo.

Tralasciando l’ovvia equazione che vuole i sistemi operativi con più utenti (e quelli di Mac stanno aumentando sempre di più) oggetto di maggiori attenzioni da parte dei malintenzionati, sono fondamentalmente due le notizie che hanno fatto gridare all’inversione di tendenza. La prima riguarda la comparsa in Rete del primo kit di costruzione di malware per OS X: segno, per molti, che il sistema della mela “ha svoltato” con la sua quota di mercato del 16% in diversi Paesi (fra cui gli USA) ma ora si trova di fronte a un cammino molto pericoloso per quanto riguarda la sicurezza informatica; la seconda proviene direttamente da uno studio di Microsoft e dimostra che Windows 7 è molto più sicuro delle edizioni precedenti del sistema operativo redmondiano.

Anna Esposito

Partenopea, agnostica, grafomane appassionata di politica e di buon vino. Non correggo il caffè. Direttore editoriale di Itali@Magazine.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *