Steve Jobs presenta iCloud, la nuvola di Apple

image_pdfimage_print

Steve Jobs ha presentato, durante il keynote del WWDC 2011 a San Francisco, il nuovo progetto di Casa Apple iCloud . Il suo utilizzo sarà completamente gratuito e consentirà una efficace sincronizzazione e multi-device non solo i brani musicali, ma anche di documenti prodotti, scaricati, modificati e conservati sulla memoria del proprio dispositivo e da qualsiasi altro dispositivo con sistema operativo iOS connesso.

Per quanto riguarda la parte prettamente musicale, i brani scaricati da iTunes su uno dei dispositivi iOS saranno immediatamente sincronizzati per diventare disponibili a tutti gli altri eventualmente connessi. Una vera e propria rivoluzione quella di iTunes Match (per ora disponibile solo in America al costo di 25$ l’anno) che nasce come servizio concorrenziale rispetto ai corrispettivi di Google e di Amazon. Non costringerà più l’utente ad effettuare lunghi e talvolta estenuanti download. A formare una playlist online accessibile da qualsiasi dispositivo, anche da CD o da servizi come P2P, Emule o Torrent, ci penserà  iTunes Match, ascoltando i brani direttamente sulle librerie personali o riconoscendoli su iTunes (18 milioni di canzoni).

Anna Esposito

Partenopea, agnostica, grafomane appassionata di politica e di buon vino. Non correggo il caffè. Direttore editoriale di Itali@Magazine.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *