Batterio killer: germogli di fagioli probabile causa

image_pdfimage_print

Sebbene l’epidemia di Escherichia Coli, che ha causato 30 decessi finora, non venga considerata finita, forse è stata finalmente individuata l’origine del contagio: “molto probabilmente” si tratta dei germogli di fagioli, lo  ha dichiarato  il direttore dell’Istituto Robert Koch, Reinhardt Burger. I consumatori che “hanno mangiato germogli hanno una probabilità nove volte più alta di soffrire di diarrea emorragica rispetto a coloro che non li hanno mangiati”, ha spiegato Burger.

L’azienda che ha distribuito i prodotti incriminati  è stata chiusa, lo hanno reso noto le autorità sanitarie tedesche. In Spagna l’azienda di Malaga,  Frunet,  danneggiata dai sospetti di presenza del batterio killer nei cetrioli, ha intenzione di rivalersi sulla Germania, oltre che per le perdite economiche anche per il rifiuto da parte delle autorità di Amburgo di concedere  l’accesso alla documentazione nella quale si potessero rintracciare le prove che avevano indotto ad additare la causa dell’epidemia ai cetrioli spagnoli  nonchè ai risultati delle analisi definitive di laboratorio sugli ortaggi in questione.

Ieri il ministro della Salute Ferruccio Fazio, come segnalato dall’Unione europea,  ha assicurato che i Nas stanno conducendo controlli sui semi di legumi (lenticchie e fagioli), erba medica, zucche e fieno greco).

Anna Esposito

Partenopea, agnostica, grafomane appassionata di politica e di buon vino. Non correggo il caffè. Direttore editoriale di Itali@Magazine.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *