Luna rossa, lo spettacolo anche in diretta web

image_pdfimage_print

di Marco Milano

 

Inizierà poco prima delle 20.30 di stasera, fino a qualche minuto dopo la mezzanotte di giovedì 16. L’ultima occasione importante per godersi un evento astronomico è stata lo scorso dicembre. Lo spettacolo di questa sera si preannuncia non meno mozzafiato: eclissi totale di Luna, che si colorerà di rosso, dal momento che si posizionerà proprio verso il centro del cono d’ombra. L’eclissi è un fenomeno che si verifica quando la posizione della Terra è collocata tra il Sole e la Luna, che  viene oscurata durante il suo passaggio nella zona d’ombra della Terra e coperta solo dalle frequenze più basse dello spettro luminoso – vale a dire, appunto, la componente rossa. Per le condizioni di trasparenza della nostra atmosfera, la Luna potrebbe apparire in condizioni anche più variegate di colore (considerando, inoltre, la presenza in atmosfera di residui dalle recenti eruzioni vulcaniche in Islanda, Messico e Cile).

La Terra comincerà ad adombrare il satellite in maniera visibile già alle 21.00, dopo il tramonto – il probabile inquinamento luminoso di quell’ora potrebbe, tuttavia, disturbare la visione delle fasi iniziali della totalità. L’ eclisse totale si raggiungerà alle 22.13, momento di massimo oscuramento, mentre l’uscita dal cono d’ombra inizierà alle 23. Nel nostro Paese l’eclisse si potrà seguire ovunque, anche se la Luna sarà molto bassa all’orizzonte e le regioni più favorite sono quelle a Sud-Est, in particolare la Puglia. Diversi gli appuntamenti speciali previsti in tutta Italia per osservare al meglio l’evento, come Rosso di Luna 2011 al Planetario di Roma, per cui è stata organizzata l’installazione di quattro postazioni telescopiche sul piazzale antistante il Planetario. A Napoli, all’Osservatorio Astronomico di Capodimonte, oltre alla proiezione su un maxischermo delle immagini in diretta dell’eclisse, ci sarà la partecipazione di Giovanni Bignami –  l’ex direttore dell’Agenzia Spaziale Italiana – mentre a Lecce è il GAS (Gruppo Astrofili Salentini) in collaborazione con il CRA (Centro Ricerche Astronomiche) ad aver organizzato nell’area ex Carlo Pranzo della capolouogo Salentino un incontro arricchito da collegamenti telematici con osservatori e gruppi di radioamatori e astrofili sparsi per l’Italia. Una coincidenza interessante è il passaggio visibile, durante le ore della Luna Rossa, della Stazione Spaziale Internazionale ISS.

Risale al 4 marzo 2007 l’ultima eclissi visibile – mentre caratteristiche simili a quella di stasera si sono verificate nel 1982. Pure essendo un fenomeno abbastanza frequente, per la prossima occasione bisognerà aspettare fino al 28 settembre 2015.

Puoi seguire l’evento in diretta web grazie a Astronomy Live,anche qui:

Watch live streaming video from astronomylivechannel10 at livestream.com

Le fasi principali dell’eclisse:

19.23 – ingresso nella penombra

20.22 – ingresso nell’ombra/inizio parzialità

21.22 – inizio della totalità

22.13 – eclisse totale/massimo oscuramento

23.03 – fine della totalità

Anna Esposito

Partenopea, agnostica, grafomane appassionata di politica e di buon vino. Non correggo il caffè. Direttore editoriale di Itali@Magazine.

2 Comments

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *