Donne allo Specchio: cinquanta testimonial d’eccezione per vincere i Disturbi del Comportamento Alimentare

image_pdfimage_print

DonnaDonna Onlus presenta la mostra fotografica “Donne allo Specchio”, cinquanta scatti d’autore per cinquanta donne celebri, che aprono le loro case romane e posano avvolte in un drappo rosso contro i Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) e il mito della magrezza e della perfezione a tutti i costi.
L’evento, che si terrà mercoledì 22 giugno 2011 alle 19 a Roma, nel prestigioso  Palazzo Borghese (Saloni del Ninfeo, Largo Fontanella Borghese 19),  è stato ideato e realizzato dalla vulcanica Flaminia Patrizi Montoro che, con il suo estro organizzativo, ha coadiuvato il Maestro Gerald Bruneau, fotografo di culto, già assistente di Andy Warhol.
I lavori geniali di Bruneau, i ritratti e i reportage, sono stati pubblicati sui principali giornali e riviste del mondo, tra cui Washington Post, Time Magazine, Newsweek, Le Figaro, Le Monde e Vanity Fair.
La mostra fotografica è realizzata grazie al supporto di Canon, Key4Biz, Confartigianato Imprese Roma, Casale del Giglio, Antica Norba Cioccolato, Scuola di danza del Teatro dell’Opera di Roma e  Mara Carol-Moda Donna.

Le protagoniste    Intense, ironiche, eccentriche, misteriose, sensuali: così le ha volute Gerard Bruneau. Protagoniste della mostra sono cinquanta donne dell’aristocrazia capitolina, designer, giornaliste, scrittrici e imprenditrici.
Tra esse, assieme a Flaminia Patrizi Montoro, ci sono Maria Pia Fanfani, Elettra Giovanelli Marconi, Maria Pia Ruspoli, Rita Boncompagni Ludovisi, Camilla di Borbone, Anna d’Amelio, Clementina Cordero di Montezemolo, Maite Bulgari, Luisa Todini, Vittoria Torlonia, Marina Astaldi, Esther Crimi, nonché Aliai Forte, Elisabetta de Simone Niquesa, Lucia Violante, Sofia Antonelli che concederanno le sale dei noti alberghi romani di loro proprietà per far sì che la mostra continui nei giorni successivi (Bernini Bristol, Hotel Majestic, Navona Palace Residenze di Charme, Residenza di Ripetta, Hotel de Russie).

Alla mostra fotografica, che sarà inaugurata da Francesco Maria Giro, Sottosegretario al Ministero per i Beni e le Attività Culturali, saranno presenti le protagoniste degli scatti, donne di grande personalità che hanno voluto mettersi in gioco, col proprio viso e con il proprio corpo riflesso allo specchio e avvolto in un panneggio rosso (da sempre, i due elementi creativi di DonnaDonna Onlus), per contribuire alla realizzazione del Centro d’Ascolto di DonnaDonna Onlus a Roma.

All’evento inaugurale interverranno: Alberto Contri, presidente di Pubblicità Progresso; Edmondo Mondi, docente di Economia Sanitaria; Carlo Principini, produttore Publipei; Giuseppe Tropeano, Psicoterapeuta; Francesco Maria Bucarelli, presidente della Fondazione Fosan.

DonnaDonna Onlus  nasce a Roma  dalla dolorosa esperienza di Nadia Accetti, che ha sofferto per più di 10 anni di DCA e di un rapporto conflittuale con il proprio corpo, rischiando la vita.
L’Associazione ha lo scopo di prevenire, affrontare e vincere i Disturbi del Comportamento Alimentare quali anoressia, bulimia e binge eating (la sindrome da alimentazione incontrollata), mirando a creare una rete di esperti e progetti per favorirne la diagnosi, il trattamento e la cura agendo soprattutto, a livello culturale, attraverso la promozione di interventi di educazione alla salute e di riabilitazione all’autostima.
Tra le più importanti iniziative già messe a segno, ricordiamo la recente campagna di sensibilizzazione realizzata con il supporto del Ministero per le Pari Opportunità , Roma Capitale  e Altaroma.

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *