La luce della vera bellezza

image_pdfimage_print

di Carla Colantoni

Purtroppo oggi, nel 2011 le televisioni, i quotidiani ed esempi della moda sono specchio di una bellezza dell’apparenza. Una forma inverosimile di stereotipi che non appartengono alla quotidianità stessa. Modelle donne dalla taglia 36 alla taglia 40, modelli uomini longelinei con visi piuttosto scavati e ritoccati dalla ceretta e dal trucco. Dove sono finite le vere donne? Le vere forme da quadri artistici dell’800? I veri uomini con anche tutti i suoi peli e mani da vero lavoratore? Sembra che il mondo si stia leggermente autodemolendo mentalmente mancandosi di rispetto. Se si pensa a quanto sarebbe semplice la vita se ogni singola persona perseguisse principi e valori ben chiari e si prendesse cura del proprio essere tramite stili di vita sani. Abolire il cibo con prove di resistenza non solo nuoce gravemente al fisico ma soprattutto crea stati d’animo di nervosismo, è autoviolenza psicofisica.

Il corpo non è più padrone di se stesso,mentre il cervello è incapace a elaborare qualsiasi emozione.

Qui trova terreno fertile l’anoressia,una vera e propria malattia mortale. Consiste nel superare il limite minimo di peso per far si che il mondo preferisca l’apparenza perché è di moda o perché le “secche” sono più belle nell’indossare abiti “a tubo”. Non è così. La bellezza vera è interiore. Nasce in ogni essere umano una bellezza che io chiamo:”lucentezza dello spirito positivo”:se si cerca ogni giorno di assaporare le piccole gioie della vita, senza gelosie ne invidie, ma semplicemente vivendo il proprio spirito con naturalezza spontanea accettando ciò che si è, nulla potrà distruggere i propri ideali. C’e’differenza quindi nel dimagrire e mantenersi in forma equilibrati,muovendosi senza rinunciare a nulla. Mangiare cinque volte al giorno e’sinonimo di volersi bene: il gusto è la vera arma vincente fra cervello, palato e soddisfazione. Ricercare uno stereotipo che non ci appartiene, non solo è sinonimo di insoddisfazione personale,morale, ma significa perdere la consapevolezza di ciò che si è realmente, vivendo così una vita piena di inganni.

Il corpo è una vera “macchina in motore”, anche quando si è fermi, e come tutte le macchine in movimento attive ha bisogno di molto “carburante energetico”,suddiviso in carboidrati preferibilmente nell’arco della giornata,proteine, sali minerali e tanta acqua. Se ci si privasse di questi elementi nascerebbe uno squilibrio sia nel metabolismo che psicologico di alterazioni d’umore indesiderate. E’ necessario far capire,quindi, specialmente agli adolescenti, che la vera bellezza è oltre ogni aspetto esteriore ed è bellissimo risplendere di luce propria. Non esiste bellezza perfetta che un chirurgo plastico possa ricercare e creare.L’arte della bellezza sta nel differenziarsi, nel distinguere un proprio aspetto fisico e renderlo unico..Bisogna ascoltare la voce dentro di sè, aspettare un’istante perché esiste un sole unico e diverso da tutti gli altri, quel sole che gira solo nella propria anima per portare vera luce a quello che si desidera davvero. Il proprio volere è il vero potere.

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *