|

Willwoosh: il principe di YouTube

Guglielmo Scilla in arte Willwoosh: ovvero, come diventare una star non apparendo mai in tv

 

di Marina Mannino

Ogni video che mette sul suo canale YouTube raccoglie nel giro di poche ore almeno quattrocentomila visualizzazioni, anche se è normale per lui superare il milione di contatti. Ma quelli di Guglielmo Scilla, 23 anni, romano, più noto come Willwoosh, non sono video qualsiasi. In essi infatti appare solo lui, che dice la sua opinione sui normali fatti della vita di un ventenne. Con occhio divertito e implacabile, WIllwoosh passa allo scanner dei suoi giudizi esilaranti e scanzonati le manie, le mode, le fisssazioni dei suoi coetanei. 28074 radio deejay Gu chiama Tu Willwoosh: il principe di YouTubeInterpretando con rudimentali quanto irresistibili travestimenti, tutti i ruoli: dal truzzo all’emo, dalla mamma al coatto, dalla ragazzina imbottita di tv alla tipa che si atteggia. Prendendo comunque di mira anche se sesso e i suoi ‘difetti’.

Il risultato? Il canale più visto su YouTube italiano è il suo, Gutube. Dove si descrive così: “Metto video sciocchi su YouTube facendo vergognare chi mi sta attorno di essermi parente o amico :)  Per il resto mi chiamo Guglielmo, ho 23 anni e vivo a Roma. Sono buono. Odio i malvagi. ZABUM!”.
Ma ne ha anche un secondo, “The other side of GuTube“, che alimenta ugualmente con le sue clip fulminanti. Totale: tra primo e secondo canale, oltre 35 milioni di visualizzazioni per i suoi 50 video caricati a partire dal 31 dicembre 2008, giorno in cui Willwosh apparve per la prima volta su youtube. “Mi piaceva l’idea – ha detto in una videointervista a RB Casting “di poter parlare di quello che volevo senza censure. Sono un tipo normale, e la popolarità di chi arriva dal web forse si spiega col fatto che non se ne può più dei belli, alti, magri, perfetti… Sul web c’è spazio per chiunque”.

Dai video a Radio DeeJay (passando per un film e una web-serie).
Grazie al passaparola e all’innegabile comicità dei suoi implacabili video, il talentuoso Guglielmo è arrivato ad essere reclutato prima da Cattleya (nota casa di produzione cinematografica) che lo ha voluto tra i protagonisti della commedia romantica “Una canzone per te” (2010), e poi da Radio DeeJay che gli affidato il programma dal titolo di “A Tu Per Gu“, durante il quale Guglielmo – ovviamente anche in diretta webcam – ha parlato liberamente di tutto, a stretto contatto con i suoi ‘seguaci’. Che lo aspettano in autunno per la ripresa della trasmissione.

01 Willwoosh: il principe di YouTubeMa la dimensione ‘solista’ espressa nei video e alla radio non gli bastava per dar vita al suo progetto ‘cinematografico’ personale. E così il ‘principe di youtube’ ha condiviso con altri ragazzi la realizzazione di “Freaks!”, ovvero una (cliccatissima) serie splatter horror, ma con ironia, girata in 7 episodi e solo per il web, di cui Scilla ha scritto soggetto e sceneggiatura, insieme a due amici. Ed altri amici hanno prestato facce, trucchi, abiti, videocamere per realizzarla.
Una cosa fatta da under 25 per under 25? Non solo. Sui ragazzi di “Freaks!” hanno messo gli occhi in parecchi: non ultimi gli organizzatori del prestigioso Telefilm Festival di Milano, che li hanno voluti alla manifestazione lo scorso 27 giugno. E si pensa già alla seconda serie.
Willwoosh ha un seguito da star anche su Facebook, con tante pagine dedicate a lui ed  un fan club. E la sua pagina personale, non facilissima da trovare.

In questi giorni Guglielmo è a Parigi per girare il cinepanettone di Massimo Boldi, initolato “Natale con i miei“. Probabilmente tre anni fa, quando cercava uno pseudonimo per caricare i suoi video su youtube e coniò Willwoosh (WIll è Guglielmo in inglese, woosh dà il senso di velocità), non avrebbe mai pensato che sarebbe diventato  famoso. E forse non lo pensa ancora, visto che martedì, su twitter, scriveva da Parigi, forse preso dalla nostalgia di casa: “Se venerdì torno davvero a Roma, mi vado a ingozzare ad Ariccia”.

 

URL abbreviato: http://www.italiamagazineonline.it/?p=15202

Pubblicato da su 6 lug 2011. Archiviato in In primo piano, LifeMagazine. Puoi essere avvertito di risposte a questo articolo con RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Rispondi

Commenti recenti

  • daniele: Bello l’articolo, ricordiamoci che dietro ai volontari ci aobo sempre dei professionisti, medici o...
  • Elisabetta Rossi: Errata corrige: 1972 e non 1772 :) G.S.
  • Elisabetta Rossi: Nell’articolo si parla di “record negativo di risultato” e non di chi ha vinto...
  • Elena Borghi: Grazie per aver citato la fonte. Il pezzo che scrissi “Cougar MILF GILF: significato di parole da...
  • dolfanitalia luca: ??? MA CHE RECORD NEGATIVO AI MIAMI DOLPHINS ??? LE SQUADRE CHE HANNO PERSO + SUPERBOWL SONO :...

Itali@Magazine su Youtube

Le foto di Itali@Magazine