Con i Deep Purple all’Arena è di scena la storia del rock

image_pdfimage_print

foto e testi: Stefanino Benni

“The songs that built the Rock”,”Highway star”, “Smoke on the water”, “Speed King”, “Strange kind of woman”, “Black night”, “Child in Time” e molte altre perle hanno segnato in modo determinante il fantastico mondo del Rock.

foto: Stefanino Benni

I Deep Purple si sono confermati ancora una volta all’altezza della loro fama riempendo di pubblico la suggestiva e magica Arena di Verona, per l’unica data italiana del tour 2011

Lo storico gruppo inglese ha segnato la storia della musica dagli anni ’70 fino ai nostri giorni, con un repertorio che spazia dal blues al rock’n roll, dal jazz al funky e al folk, dalla musica orientale a quella classica. Il suono della band comprende anche elementi pop e progressive rock e per l’occasione ha riproposto in modo egregio questa formula magica con un’orchestra di quarantotto elementi – German Neue Philarmonic Orchestra

Il Live con l’Orchestra dei Deep Purple è un rapporto che, nato nel lontano 1969, continua a riscontrare successo. L’ultimo tour “sinfonico” del gruppo hard rock risale al 2000, quando arrivarono anche in Italia per una data memorabile al Forum di Assago, in compagnia dell’indimenticabile Ronnie James Dio come special guest, scomparso solo pochi mesi fa. La formazione attuale è composta da: Ian Gillan (voce), Ian Paice (batteria), Steve Morse (chitarra), Roger Glover (basso), Don Airey (tastiere), i primi tre mitici membri storici della band.

Fotoconcerto 18.07.11 DEEP PURPLE-Arena di Verona-Organizzazione Barley Arts

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *