Corti e animati al “Jana Film Festival for Children and Youth”

image_pdfimage_print

Di Giuseppe Favilla

Realizzata la prima edizione italiana del “Jana Film Festival for Children and Youth”.
Alla Casa del cinema di Roma, dal 4 al 6 giugno appuntamento con il primo festival di corti e animazioni di giovani registi libanesi e palestinesi.

Il progetto, realizzato dalla ONG “Un ponte per” con il sostengo della Cooperazione italiana, coinvolge una trentina di giovani creatori che presenteranno le loro opere, molte delle quali in anteprima assoluta.

L’obiettivo principale del festival è quello di contribuire alla conoscenza del mondo arabo e di avviare buone pratiche di cooperazione allo sviluppo di un mondo che culturalmente sembra lontanissimo ma che in realtà è vivo, creativo ed in grado di realizzare sinergie con il mondo occidentale nella ricerca di un rapporto basato sulla conoscenza e la tolleranza.

Il cartellone è molto ricco e affronta tematiche che vanno dalla quotidianità della vita in Libano e in Palestina, a quelle molto più complesse come la guerra, la convivenza forzata in un paese sempre straniero o la dimensione del sogno di un ragazzo di vedere un giorno la sua terra libera e indipendente.

L’obiettivo del festival è quello ambito di contribuire alla conoscenza della condizione giovanile nel mondo arabo e della cooperazione italiana in Libano e dei propri partner attraverso la riproposizione in Italia del “JANA International Film Festival for Children & Youth”, con il coinvolgimento attivo di ragazzi italiani.

Sono stati 400 gli studenti italiani e 32 i docenti coinvolti nella preparazione dell’edizione italiana del Festival che visto adottati materiali e documenti provenienti dalle esperienze di cooperazione nella didattica e della formazione scolastica.
La rassegna si concluderà con un incontro con Loretta Mussi, Presidente di “Un ponte per…”

Anna Esposito

Partenopea, agnostica, grafomane appassionata di politica e di buon vino. Non correggo il caffè. Direttore editoriale di Itali@Magazine.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *