Francia: scoppio in una centrale nucleare, rischio radiazioni

image_pdfimage_print

Mappa centrali nucleari francesi

Flash

PARIGI– Rischio di fuga radioattiva in Francia dopo l’esplosione di un forno presso il sito nucleare di Marcoule nel sud del paese: e’ quanto riferiscono le autorita’ francesi. (a 30 km da Avignone). La centrale di Marcoule è stata la prima centrale nucleare francese, nella Linguadoca-Rossiglione, possiede 3 reattori UNGG (una versione francese del Magnox inglese) da 79 MW totali. Nello stesso sito esiste anche un altro reattore (il N°1) costruito dal 1955 al 1956 da soli 2 MW e non utilizzato per la produzione elettrica. La centrale fa parte del più ampio sito nucleare Marcoule, un’istallazione industriale gestita da AREVA e dal CEA. A Marcoule furono costruiti i reattori nucleari a uso militare per le ricerche destinate alla costruzione della bomba atomica francese. (Ansa)
Aggiornamento ore 15.40
”Non c’è stata fuga all’esterno” del sito di Marcoule,  ha detto un portavoce del Commissariato dell’energia atomica (CEA), “non c’è stata nessuna fuoriuscita” hanno ripetuto dal  governo di Parigi. Secondo Le Figaro ci sarebbero un morto e quattro feriti. Secondo quanto riporta il sito di Midi Libre, l’esplosione si sarebbe verificata intorno alle 11:45 di questa mattina nel centro di trattamento delle scorie nucleari Centraco, a Marcoule.

Anna Esposito

Partenopea, agnostica, grafomane appassionata di politica e di buon vino. Non correggo il caffè. Direttore editoriale di Itali@Magazine.

One Comment

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *