I canti del Mediterraneo: laboratorio-workshop con Barbara Eramo e Stefano Saletti

image_pdfimage_print

Parte il laboratorio di musica d’insieme per conoscere affinità e differenze negli stili vocali e musicali dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo: le influenze, le contaminazioni, le specificità.
Dalla polifonia corsa, sarda e siciliana alle voci dei Balcani, dai canti del sud d’Italia al flamenco e alle influenze arabo‐andaluse, dai mawwal del Nord africa al fado portoghese, dalle tecniche e le scale arabe dell’oud a quelle greche del bouzouki, dai canti sefarditi della diaspora ebraica alle cantigas di Santa Maria, alle esperienze del canto in Sabir l’antica lingua del  Mediterraneo.

Come dice il grande intellettuale Predrag Matvejevic “Non esiste una cultura
Mediterranea, esistono tante culture all’interno dello stesso mare”: un percorso di conoscenza per scoprire quanto Mediterraneo c’è dentro di noi e intorno a noi.

Il corso prevede l’apprendimento di brani delle tradizioni musicali dei vari paesi del Mediterraneo, attraverso i quali approfondire gli stili vocali e le tecniche interpretative.
Il laboratorio si articola in un appuntamento settimanale di 2 ore. È indirizzato a appassionati, curiosi, studenti, strumentisti e cantanti provenienti da diverse estrazioni musicali. E’ possibile partecipare anche con uno strumento.
Il laboratorio è aperto a italiani e stranieri. Lingue parlate: italiano, francese, inglese.
Il costo è di 80 euro mensili. Il laboratorio si terrà in Via Oreste Tiburzi, 1 (Trastevere)

Per contatti:
Associazione Ikona
Tel: 06.5826455
Mail:  barbaraeramo@yahoo.itstefanosaletti@gmail.com

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *