A 20 anni da Nevermind

image_pdfimage_print

Il 24 settembre di 20 anni fa, i Nirvana pubblicarono uno degli album che più di tutti influenzerà la musica rock negli anni avvenire: Nevermind.  Subito entusiasta la critica e le 25 milioni di copie vendute consacrarono indiscussamente l’arte e il genio maledetto di Kurt Cobain, interprete di un’intera generazione.  Per alcuni invece si trattò di un’abile sintesi di suoni e linguaggi musicali che giravano già da tempo a Seattle, un disco punk, non privo di passaggi hard/heavy. Viene considerato  il capolavoro del grunge.

 

Anna Esposito

Partenopea, agnostica, grafomane appassionata di politica e di buon vino. Non correggo il caffè. Direttore editoriale di Itali@Magazine.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *