Brevettato farmaco che inibisce le difese cancerogene

image_pdfimage_print

L’équipe del professore Vincenzo Bronte, presso l’Istituto oncologico veneto (IOV), ha individuato la molecola AT38 in grado di distruggere la barriera che il cancro crea nell’organismo attaccato inibendo la reazione del sistema immunitario. “Una volta stabilizzata, la malattia produce sostanze che bloccano il sistema immunitario– ha dichiarato il professor Bronte- il farmaco da noi individuato in cinque anni di studio elimina lo scudo che il cancro si crea per sopraffare le difese dell’organismo, risveglia il sistema immunitario e agevola la regressione della patologia. Con un valore aggiunto: se il tumore dovesse tornare, viene rigettato, poiché l’AT38 sviluppa nell’organismo una memoria immunologica”.

La scoperta è stata pubblicata su The Journal of Experimental Medicine, il risultato è frutto di una collaborazione tra l’Istituto oncologico veneto (IOV), Istituto veneto di medicina biomolecolare(VIMM) e Humanitas di Milano, coadiuvati da l’Università di Torino, dall’Istituto oncologico europeo dal Cnr di Milano. Il farmaco è stato brevettato ora si cerca una casa farmaceutica interessata alla sperimentazione e alla produzione.

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *