‘Breaking Dawn’ acclamato al Festival del Cinema di Roma

image_pdfimage_print

di Stefania Taruffi

L’Auditorium Parco della Musica ieri era gremito di gente, soprattutto giovani, impazziti per l’attesissima presenza sul tappeto rosso di Nikki Reed e Jackson Rathbone, che rispettivamente interpretano i vampiri Rosalie e Jasper della famiglia Cullen, che hanno posato questa mattina per il photocall e tenuto la conferenza stampa sul tanto atteso nuovo episodio della saga sui vampiri Twilight: Breaking Dawn parte prima, diretta da Bill Condon.

La folla ha acclamato poco fa i due attori  arrivati per l’anteprima in cui sono stati proiettati i tanto sospirati 15 minuti di clip del nuovo film. Più che altro sono una sorta di extra su Breaking Dawn parte uno. Presentate dal regista che saluta il pubblico romano dallo schermo e che ha ringraziato i fans appassionati della saga, le nuove scene appaiono solamente alla fine dell’anteprima, che rivela piuttosto alcune immagini del backstage e parti di intervista in cui i protagonisti principali (Pattinson e Stewart) e i coprotagonisti facenti parte della famiglia Cullen, parlano del film e delle loro impressioni sul set. Negli ultimi pochi minuti dell’anteprima finalmente appaiono le nuove scene tratte da ‘Breaking Dawn’ parte uno. La storia: dopo il loro matrimonio, Bella (Kristen Stewart) ed Edward (Robert Pattinson) partono per la luna di miele, dove finalmente danno sfogo alle loro passioni. Durante questo vi aggio Bella scopre di essere incinta. Per via del fatto che il bambino è metà umano e metà vampiro, la gravidanza va avanti velocemente tanto da mettere in pericolo la vita di Bella. Edward soddisfa così il suo più grande desiderio e la trasforma in vampiro pur di salvarle la vita. Dopo essere venuti a conoscenza nella nuova arrivata, i Volturi partono alla ricerca della bambina e dei Cullen perché credono che Resmee sia una minaccia per tutti loro. Lo scenario è pronto e la battaglia inevitabile.

Il trailer in italiano

Stefania Taruffi

Stefania Taruffi

Laureata in Lingue, co-fondatrice di Itali@Magazine. "Fare cultura" è la sua passione.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *