Unicredit tra le 29 banche “sistemiche”

image_pdfimage_print

Sono 29 le banche che se dovessero fallire, avrebbero un impatto sull’intero sistema. Prioritario dunque “ridurre le catastrofiche conseguenze dal fallimento delle Sifi”, ha dichiarato il presidente uscente del Financial Stability Board (Fsb), Mario Draghi, nel corso di una conferenza stampa a margine dei lavori del G20 a Cannes. Varate “misure forti per ridurre i rischi” di un eventuale fallimento e la necessità di una rapida capitalizzazione.

Nella lista figurano oltre a Unicredit: Bank of America, Bank of China, Bank of New York Mellon, Banque Populaire Cde, Barclays, Bnp Paribas, Citigroup, Commerzbank ,Credit Suisse, Deutsche Bank, Dexia ,Goldman Sachs, Group Crédit Agricole, Hsbc, Ing Bank, Jp Morgan, Lloyds Banking Group, Mitsubishi Ufj Fg, Mizuho Fg, Morgan Stanley, NordeA, Royal Bank of Scotland, Santander, Société Général, State Street, Sumitomo Mitsui Fg, Ubs, Wells Fargo.

 

 

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *