David Lynch e il suo primo disco “Crazy Clown Time”

image_pdfimage_print

A 65 anni arriva il disco d’esordio del maestro del cinema David Lynch: “Crazy Clown Time”. “Se pensate che i suoi film siano strani, aspettate a sentirlo cantare” aveva anticipato il critico musicale del quotidiano The Guardian. Frutto di mesi di lavoro nel suo studio di Muhlloland Drive a Los Angeles i 14 brani di musica tra l’elettronica e il blues che compongono l’album “Crazy Clown Time”. Difficile dire se questo esordio musicale costituisca una tappa eccezionale nella sua carriera di regista, considerando la sua lontanaza dalla cinepresa che dura ormai da oltre sei anni.

 

 

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *