Monti accetta l’incarico con riserva: “Italia si riscatti per i nostri figli”

image_pdfimage_print

L’Italia ce la fara’ ad uscire dalla crisi, potra’ a tornare ad essere la forza e non la debolezza dell’Europa, puntando sul senso di responsabilita’, con attenzione all’equita’ sociale, per uscire dall’emergenza con l’aiuto delle forze politiche e della societa’. Mario Monti esce dallo studio alla vetrata del Quirinale, dopo aver ricevuto e accettato con riserva l’incarico di presidente del Consiglio per tentare di formare il nuovo governo e con poche parole tratteggia le linee guida che intende seguire nello sforzo di questi giorni, consapevole della difficolta’ in cui si trova il Paese.

“Ringrazio il presidente della Repubblica per la fiducia che ha accordato alla mia persona con l’incarico conferitomi – ha detto Monti in una breve dichiarazione alla stampa – intendo adempiere a questo incarico con senso di responsabilita’ e di servizio, in un momento di particolare difficolta’ dell’Italia, in un quadro europeo e internazionale turbato”.

LA STAMPA INTERNAZIONALE ACCOGLIE MONTI CON FAVORE

Monti ha affermato che “il Paese deve tornare al riscatto”: “bisogna tornare a essere una forza e non una debolezza in Europa, Europa di cui siamo stati i fondatori. I nostri sforzi sono indirizzati a risanare la situazione finanziaria, a rilanciare la crescita con attenzione all’equita’ sociale: lo dobbiamo ai nostri figli”.

Rispondendo implicitamente alle richieste giunte dai partiti di rispetto per l’autonomia legislativa del Parlamento, Monti ha garantito “profondo rispetto sia al Parlamento che alle forze politiche” perche’ l’Italia e’ in una situazione di “emergenza” ma “puo’ superarla con uno sforzo comune”. Per questo gia’ domani il premier incaricato svolgera’ le sue consultazioni.

Quanto ai tempi, che al Quirinale sperano celeri tanto da attendersi gia’ per domani sera o per domani mattina lo scioglimento della riserva, il senatore a vita ha assicurato che saranno svolte “con senso di urgenza ma con grande scrupolo. Tornero’ dal presidente della Repubblica quando saro’ in grado di sciogliere la riserva”.

Monti prende comunque in ogni modo le distanze, come ha gia’ fatto nel pomeriggio il Quirinale, dalla ridda di ‘totoministri’ circolate in questi giorni. “Per quel poco che ho letto in queste ore, posso assicurare che le voci che sono circolate su tempi e nomi sono di pura fantasia – ha risposto Monti sollecitato dai giornalisti – procedero’ nei tempi piu’ brevi possibili, ma con un lavoro buono e solido”. (AGI) .

 

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *