Attacco hacker a Facebook

image_pdfimage_print

Una vera e propria invasione di immagini pornografiche e violente su Facebook. Nelle ultime quarantott’ore le pagine di un gruppo di utenti del piu’ famoso social network sono state letteralmente bersagliate da una serie di ‘spam’ comparsi sui profili degli iscritti.

“Il nostro team ha risposto velocemente e abbiamo eliminato la maggior parte dei messaggi spazzatura”, ha detto il portavoce della compagnia Frederic Wolens ai media americani. “Siamo al lavoro per migliorare i nostri sistemi di difesa per il futuro, e stiamo effettuando diverse indagini per identificare i responsabili”, ha spiegato ancora il portavoce della societa’, sottolineando che l’attacco non ha compromesso la riservatezza dei dati personali degli 800 milioni di utenti del social network.

Gli iscritti sono stati attirati a copiare e incollare sul proprio browser un indirizzo web che invece di mostrare il video promesso causava l’installazione di un virus che riempiva il profilo di immagini violente e pornografiche. Wolens non ha dichiarato con precisione il numero di utenti colpiti, ma ha detto che si e’ trattato di una “piccola minoranza”.

Secondo Facebook il responsabile dell’invasione di immagini pornografiche potrebbe essere un hacker affiliato al gruppo di Anonymous, ma il colpevole non e’ stato ancora identificato. Un’altra ipotesi e’ che l’attacco sia stato progettato a scopo di lucro. I messaggi-spazzatura, infatti, indirizzavano gli utenti verso altri siti che potevano generare profitto per gli spammer. (Fonte RaiNews24)

 

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *