E Vaticano e Premio Nobel fecero guerra (alla Benetton)

image_pdfimage_print

di Angelo D’Addesio

Ha mantenuto le squadre in serie A, dal basket al volley per non parlare del rugby internazionale, apre meno megastore e punti vendita soltanto di Armani in tempi di crisi come questo, però deve far parlare di sé e ci è riuscito in tutto il mondo. Ovviamente non lo ho fatto solo per affari (anche se alla fine il marchio ne gioverà), ma la Unhate Foundation, una fondazione che si propone di organizzare 50 eventi in molte città dell’Europa, dell’Asia e dell’America Latina per la sensibilizzazione sulla tolleranza, sulla ricerca di soluzioni comuni, ha già fatto il boom.

In diverse città ed in diversi store sono comparse le foto di Sarkozy che bacia appassionatamente la Merkel, di Abu Mazen che fa lo stesso con Netanyahu, così come i due leader coreani, Obama ed Hugo Chavez e perfino il Papa Benedetto XVI con l’Imam del Cairo Ahmed Mohamed el-Tayeb. Ma se la prima coppia forse ha urtato solo la sensibilità di Carlà e non sembra così irreale viste le risatine simpatiche e gli incontri a due nello scenario europeo e se negli altri paesi forse la campagna non arriverà mai, le ultime due immagini hanno già scatenato ire funeste.


Il Vaticano ha chiesto ed ottenuto (quindi approfittatene, la vedrete ancora per pochissimo in giro e forse anche sulla rete) la rimozione dell’immagine che ritrae il Papa, tramite il suo portavoce, pur con la difesa di Benetton che ha parlato di “semplice messaggio anti-odio, pur scusandosi se la campagna ha urtato la sensibilità del Vaticano”. Quanto alla strana coppia Barack Obama ed Hugo Chavez sembra che il poster sia destinato a fare la stessa fine per ordine di censura di…Obama. Già, proprio lui che attraverso il portavoce Schulz ha fatto sapere “La Casa Blanca tiene una larga política de disapprovazione sull’uso del nome e dell’immagine del presidente per motivi commerciali.” Il buon Hugo, impegnato in ben più gravosa battaglia, si è limitato ad “oscurare” l’immagine sui canali governativi, sebbene i giornali e le tv private che l’hanno pubblicato avessero espresso fastidio per il riferimento non tanto a Chavez, quanto al Venezuela come paese dell’odio. Ma ora che Obama ha fatto il puritano, chissà se per ripicca il buon Hugo non perderà la sua anima macho e promuoverà la “Benettonzata”, proprio mentre il Papa ed il Nobel per la Pace vanno alla guerra…

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *