Antibiotici: l’Ue denuncia l’abuso

image_pdfimage_print

di Marco Milano

L’uso degli antibiotici sta raggiungendo nel nostro Paese livelli preoccupanti. Sono l’Istituto Superiore di Sanità e l’Agenzia Italiana del farmaco a lanciare l’allarme, avviando una campagna di sensibilizzazione per un approccio più responsabile agli antibiotici, in collaborazione con il Ministero della Salute. I dati si riferiscono all’ultimo rapporto della sorveglianza europea dell’antibioticoresistenza, secondo cui sono peggiorati i livelli di resistenza a questi farmaci – quasi 700mila casi registrati di infezione a fronte di 25mila decessi e spese sanitarie superiori a 1,5 miliardi di euro.

L’abuso di antibiotici, spesso anche per gli animali, è stato denunciato dal commissario europeo alla salute Jhon Dalli e dal commissario per la ricerca e l’innovazione Maire Geoghegan Quinn:L’uso degli antibiotici negli animali  colpisce gli esseri umani attraverso il cibo che consumano di quegli animali. In questo modo si accelera la mutazione di batteri intelligenti che a loro volta lottano contro l’antibiotico“. 12 sono i provvedimenti specifici proposti da Bruxelles all’interno di un piano quinquennale, per arginare il ricorso smodato agli antibiotici registrato in misura maggiore in Grecia, Italia e Spagna. Prevenzione e sorveglianza su consumo di antimicrobici in medicina veterinaria e resistenza ai farmaci sono tra gli obiettivi di un’auspicata nuova legislazione in merito – “Dobbiamo agire rapidamente e con decisione se vogliamo che i farmaci antimicrobici restino un trattamento efficace contro le infezioni batteriche nell’uomo e negli animali“, ha precisato Dalli.

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *