In Cina fidanzati a noleggio

image_pdfimage_print
di Maria Rosaria De Simone
Oggi, 22 gennaio, si svolge la festa più importante dell’anno per i cinesi, che corrisponde per importanza alla festa di Natale in Occidente. Una festa in cui le famiglie si riuniscono, in cui ragazzi che lavorano nelle grandi città tornano alle loro case di origine. Spesso soli. Perché il lavoro, il desiderio di successo, di emergere nel proprio campo, sono diventati per molti di loro l’axis attorno a cui costruire il vissuto quotidiano, il punto di arrivo. Non esiste quindi molto tempo e molto spazio per le relazioni sociali ed in particolare per le relazioni affettive. Diviene sempre più difficile instaurare una relazione amorosa, che richiede tempo ed attenzione continua.
Per cui molti giovani paventano il momento delle feste, in cui la famiglia si riunisce ed in cui devono purtroppo rendere evidente a tutti che non hanno un compagno di vita al fianco. Il problema investe soprattutto il mondo femminile.
Se una ragazza si presenta alle riunioni familiari senza fidanzato, i genitori si preoccupano fortemente e diventano ansiosi paventando un futuro di solitudine per la propria figlia.
Ecco quindi, che per evitare situazioni spiacevoli e dolore ai genitori è nata l ‘idea di noleggiare un fidanzato ed attorno a questo è cresciuto, in breve tempo, un proficuo mercato. Sono nati  moltissimi siti web che pubblicizzano e offrono il servizio del fidanzato in affitto,  con tutte le tariffe legate alla tipologia di uomo desiderato, attraverso la descrizione delle caratteristiche fisiche, comportamentali e caratteriali, al fine di scegliere la persona maggiormente compatibile.

Il fidanzato prescelto dovrà essere credibile, dovrà avere capacità di conversazione per poter intrattenere i genitori ed i familiari, dovrà saper cucinare  e dovrà dimostrare di saper essere un buon aiuto nei lavori domestici. A seconda delle caratteristiche e delle competenze che il fidanzato in affitto possiede, si deciderà la tariffa giornaliera o quella oraria.

In genere un fidanzato a noleggio con sufficienti caratteristiche costa, in media, 50 euro al giorno. E pare che il servizio reso per la ricerca di un uomo o di una donna in affitto sia molto richiesto.  E le truffe alle porte sono già numerosissime, al punto che in alcune città l’avvocatura cinese si è allertata mettendo in guardia i cittadini dai rischi in cui potrebbero incorrere, stabilendo un rapporto con un perfetto sconosciuto da cui poi non potrebbero facilmente essere difesi in quanto non esiste una legislazione su tale materia, così singolare.

Notizia buffa questa, che se non fosse stata ampiamente documentata, sarebbe sembrata la classica ‘bufala’. Allora, a noi italiani,  che abbiamo ben altri problemi a cui far fronte, non rimane altro che non importare l’idea cinese del lavoro, ma impegnare il tempo libero investendolo in quelle meravigliose relazioni personali, che rendono la vita degna di essere vissuta. Senza certo l’ansia di trovare un fidanzato a tutti i costi, ma con la coscienza di voler vivere circondandosi di un mondo di amicizia ed amore. Perché le persone non son fatte per rimanere sole.

 

 

MRosaria De Simone

MRosaria De Simone

One Comment

  1. Rita Stanzione
    22 gennaio 2012

    Certo che dalle necessità nascono le nuove “professioni”. Questa è proprio simpatica. Grazie, Maria Rosaria, per l’articolo. Interessante curiosità.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *