Misteri di Altaroma…

image_pdfimage_print

di Annalisa Sofia Parente

Altaroma è Altamoda: sfilate haute couture (non sempre degne di questa connotazione), cocktail parties, fashion events… Tutto sembra essere così assolutamente gold and fashion in un calendario ricco di nomi e attrattive per il fashion world.
Eppure, anche durante le cinque giornate della moda capitolina, si son visti personaggi di ogni specie: ospiti che sbuffavano perché non potevano ‘abbassarsi’ a fare la fila come tutti gli altri ( ma poi chi fossero non si è ancora capito); una finta stampa che cercava di intrufolarsi abbassando la testa e fingendosi sorda ai richiami della security; le sacerdotesse degli uffici stampa che, credendo di lavorare per Dior, per sentirsi più fighe fingevano di non trovare qualcuno sulla lista degli accrediti, anche se erano state loro stesse ad invitarlo; pseudo amiche e pseudo amici che, incontrandosi, o non smettevano di ripetere l’uno all’altro ‘ Sei un amore, che bello averti visto, ma quanto ti dona questo colore’ o evitavano lo sguardo per poi scrutare da lontano con chi fossi, come fossi vestito e perché fossi lì. E poi, ancora… essersi non qualificabili che si fingevano critici di moda ma che , dopo aver declamato ad alta voce di ‘non poter fare a meno di svuotare Prada’, sparavano fuori raffiche di ‘se vorrei’.

Ma ora voglio mostrarvi qualche divertente ‘mistero’ di Altaroma People…

PORTAMENTO, SOBRIETA’, CLASSE & HAIR STYLE

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

2 Comments

  1. 3 febbraio 2012

    Annalisa, hai descritto perfettamente cosa capita di vedere 🙂 e le foto? meravigliose e trashissime :-)))

  2. 5 febbraio 2012

    Non posso che condividere pienamente…ci si potrebbe scrivere un libro sui “misteri” di AltaRoma

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *