Menu San Valentino 2012: risotto al curry, gamberi e arancia

image_pdfimage_print

di Annalisa Sofia Parente


Dopo un aperitivo veloce e stuzzicante, Cotto & Sedotto vi propone un primo speziato, ma leggero perché, come sostiene la famosa teoria del Feng Shui ‘per il menù, non preparate un pasto pesante e salato. I piatti “ricchi” sono molto yang e rendono le persone stanche e poco disposte al gioco e al piacere. Non esagerate neanche con cibo leggero e scialbo, molto yin, che spinge a rilassarsi troppo e a perdere motivazione ed eccitazione’.

Quindi, armatevi di penna e raccuino e scrivete:

Cuori di riso al curry e gamberetti con scorzette d’arancia

Difficoltà: 6
Tempo di preparazione: 1 ora e ½

Ingredienti
100 g riso
Gamberi ( quantità a scelta. Io ne ho usati 10)
Brodo vegetale
Mezza cipolla bianca
1 dado
Mezzo bicchiere prosecco o vino bianco
1 arancia
Curry

Sgusciare i gamberi e condirli con il succo di mezza arancia lasciandoli insaporire per 15 minuti circa. Intanto far soffriggere mezza cipolla nell’olio d’oliva e versare il riso facendolo tostare. Aggiungervi del dado sbriciolato, sfumare con mezzo bicchiere di prosecco o vino bianco e farlo cuocere lentamente aggiungendovi progressivamente l’acqua del brodo.
Scottare i gamberi in un padella fonda dove abbiamo lasciato soffriggere dell’olio di oliva (mi raccomando: pochi minuti) e aspettare che il risotto sia pronto per aggiungervi i gamberi e 2 cucchiaini di curry. Continuare a ripassare il riso per altri 5 minuti.
Impiattare in stampini a forma di cuore ( a scelta) e guarnire con scorzetta di arancia grattugiata.

Ingredienti segreti: CURRY & GAMBERI

Tra gli afrodisiaci che vengono dall’Oriente ricordiamo il curry. Il curry è una miscela di aromi e spezie di origine indiana, tostati in padella e poi pestati finemente, dalla composizione molto variabile, che nel proprio paese di origine si chiama “masala”. E’ una miscela variabile di spezie afrodisiache (la curcuma, responsabile del colore giallo oro rilasciato durante la cottura dei cibi, lo zenzero, il cardamomo, il coriandolo, il pepe nero, il cumino, la noce moscata, il fieno greco, i chiodi di garofano, la cannella, lo zafferano e il peperoncino ed è più o meno piccante a seconda delle percentuali dei suoi ingredienti.
Il curry è considerato da molti il re degli afrodisiaci.
Il pesce rappresenta, insieme con i crostacei come i gamberi, una delle più importanti fonti di fosforo e proteine di cui il nostro organismo ha grande bisogno. Il sangue dei gamberi, inoltre, quando questi animali sono vivi, può avere una tinta bluastra e produrre elementi cellulari che fungono da veri e propri afrodisiaci umani.
Nella civiltà greca e romana tutti più grandi poeti di quel periodo cantarono le lodi di numerosi alimenti ritenuti capaci di esaltare le virtù amorose. I Greci consigliavano a tale scopo i crostacei perché provenivano dal mare che aveva dato i natali ad Afrodite.

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *