“Iguazù”, Javier Girotto e Luciano Biondini

image_pdfimage_print

di Giuseppe Maggioli

Una nuova concezione della musica etno-jazz ci attende ascoltando questo nuovo cd della coppia Girotto-Biondini.
Si tratta di 10 delicattissime incisioni (più una performance live in dvd in regalo, registrato nel settembre del 2007 in quel di Vinnitsia, Ukraina) dove il jazz è contaminato dal tango, dal folk mediterraneo e da significative escursioni nel mondo musicale di Nino Rota. L’ex Aires Tango, Javier Girotto ai sassofoni e Luciano Biondini alla fisarmonica danno vita ad un lavoro molto intimo e personale diversificando di volta in volta gli arrangiamenti scarni ed efficaci di Iguazù. Il disco contiene brani scritti da Girotto (ben otto!) e da Biondini alle prese con una freschezza compositiva molto interessante; dalla rilassante “Maraglio” al feeling tango-jazz di “Cinema” & “Tucuman”, passando per le foglie folk di “Teorema” che cadono spontaneamente lungo lasse del lavoro, tra tradizione e modernità. Un viaggio, quello di Girotto-Biondini che trascina il duo in una piattaforma musicale etnica dalle ampie vedute neo world, misurando le loro idee musicali con quelle di una ipotetica colonna sonora di matrice felliniana, colorata di tonalità jazz!
Eleganti e suadenti adattano le loro molteplici melodie su una ‘camera’ musicale globale aperta a molte rifrazioni, fra alchimie sonore e un moderno folk d’autore.

 

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *