On The Backs Of Angels: il ritorno dei Dream Theater

image_pdfimage_print

di Stefanino Benni

Gli statunitensi Dream Theater nati nel 1985 a Boston, guidati come sempre dal cantante James LaBrie, sono la progressive metal band più amata e influente del panorama prog-metal.

Rimasti celebri anche per le notevoli qualità dei componenti, quali il chitarrista John Petrucci, nel 2009 nominato come il “secondo miglior chitarrista metal di sempre”, Mike Portnoy vincitore di 23 premi della rivista Modern Drummer e inserito nella Rock Drummer Hall of Fame,  John Myung  votato come The Greatest Bassist of All Time in un sondaggio di MusicRadar nel settembre 2010.  Insomma dei numeri 1 che nel loro live al Mediolanum Forum di Milano ci hanno deliziato di uno spettacolo maestoso di Musica.  Dopotutto in questo particolare ambito musicale hanno venduto oltre 12 milioni di dischi facendosi conoscere a livello mondiale. Nel novembre 2010 la band è anche entrata a far parte della Long Island Music Hall of Fame.

Il 4 luglio 2011 all’Ippodromo Delle Capannelle di Roma si è svolta la prima data di “A Dramatic Turn of Events Tour” dove si è potuta apprezzare la prima esibizione di Mike Mangini (nuovo batterista di origini italiane) con i Dream Theater.  Il nuovo album che ha dato il titolo al Tour è stato anticipato nel 2011 dal brano “On The Backs of Angels” poi diventata una bellissima videoclip.

In questo loro ritorno hanno miscelato con estrema maestria e particolarissima tecnica delle melodie epiche e strumentali con potenza hard, regalando delle sonorità che rendono le loro ballate metal, inconfondibili ed energiche…….intramontabili.  Hanno presentato i pezzi del loro ultimo album “A Dramatic Turn of Events”, riproponendo bellissimi brani tratti dai loro dischi più famosi, come “Words” del 1992, “Awake” del 1994,  “Scenes from a Memory” del 1999” e “Six Degrees of Inner Turbulence” del 2002”.

Particolari oltre che nella qualità della loro musica anche per i richiami e le simbologie, infatti  il simbolo del gruppo è lo stemma dell’anello di Maria Stuart di Scozia, di cui è raffigurata la sua iniziale (M), incastonata con quella di suo marito, Francesco II di Francia (phi greco Φ). Tra le altre simbologie, il cuore in fiamme, che compare su diverse copertine e richiama il Sacro Cuore di Cristo, e il filo spinato rappresentativo di difficoltà e gli ostacoli.  Come per le loro maestose ed eterne melodie progressive metal, dunque il cuore rappresenta forza e resistenza, mentre il fuoco ……… passione ed energia.

Organizzazione Evento: LiveNation

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *