‘Sex and the City’ continua, anzi… inizia con la serie tv ‘The Carrie Diaries’

image_pdfimage_print

di Annalisa Sofia Parente

‘Sex and the City’, al di là di abusati clichés da pseudo fashion victim, ha segnato e continuerà a segnare (in modo diverso) la percezione della sessualità e del glamour di intere generazioni.
Perché ha saputo equilibrare l’imbarazzo di alcune scene più spinte con la magia di outfit, location e personaggi assolutamente e diversamente chic, anche in alcune (divertentissime) cadute di stile che rendevano umane queste dee.
‘Sex and the City’ è, appunto, un occhio sulla condotta erotico sentimentale di quattro amiche ben caratterizzate (con cui ogni fan/devota/addicted ha cercato di identificarsi), ma soprattutto è la sublimazione estetica di una città (o meglio di una parte di essa) magica e inarrestabile come New York.
Dopo aver aspettato, adolescenti, le puntate della serie davanti al televisore (magari non in compagnia di mamma e papà), dopo averle riviste in dvd o su streaming… ecco che anche lo schermo del cinema è stato investito dalla Sex and the City mania, forse lasciando negli appassionati un briciolo di delusione e un quintale di magia in meno.
Ma per nulla c’è una fine. Per tutto c’è un inizio. E questo inizio si colloca ancora prima della nascita del mito di Carrie Bradshaw, quando la minuta fashionista bionda era all’ultimo anno di liceo, pronta a cambiare città.
Ebbene sì, sta arrivando una serie tv ‘prequel’ intitolata ‘The Carrie Diaries’ che sarà girata nei prossimi mesi e andrà in ondasull’emittente televisiva americana The CW. Una sprovveduta Carrie di 16 anni arriverà in città e se ne innamorerà perdutamente: il primo amore sarà l’indimenticabile MANhattan!

Ovviamente, in perfetto stile ‘Gossip Girl’ e ‘Sex and The City’, non dovrebbe mancare la voce fuori campo della protagonista che commenterà il nuovo contesto in cui si ritrova nonché una nuova realtà sessuale che la città propone.
Sara Jessica Parker, contrariamente a Candace Bushnell, autrice del romanzo da cui è stata tratta la serie e sempre legata alla produzione (sia per la serie tv che per i film), non pare molto entusiasta del prequel, essendo convinta che gli eventi fondamentali del passato delle protagoniste sono già stati esplorati dalla serie, e andrebbero a creare due linee narrative che difficilmente finirebbero per intrecciarsi senza intoppi.
Ma si sa, dinanzi alla possibilità di grandi guadagni si corre anche il rischio di dissolvere l’aureola di un sogno dorato… e così… cominciano le possibili baby candidate per interpretare il ruolo di Carrie, Miranda, Samantha e Charlotte Senior.
Per la protagonista si parla di AnnaSophia Robb ,”child actress” in molti film tra cui Charlie e la fabbrica di cioccolato e protagonista di due film per ragazzi, Un ponte per Terabithia e Soul Surfer;
Blake Lively, star di Gossip Girl, potrebbe interpretare la giovane Samantha; la star della Disney Selena Gomez la romantica Charlotte, mentre la cinica Miranda avrebbe il volto di Emma Roberts, la nipote di Julia Roberts già vista al cinema in Scream 4.
Saranno questi i giovani visini che avranno l’onere e l’onore di farci sognare ancora?
Ma soprattutto… non era la follia, la spregiudicatezza e la maturità di queste quattro donne con un bagaglio di esperienza taciuto, ma acquisito che rendeva Sex e la City così tremendamente accattivante?

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *