Fettuccine ai pomodori verdi, fascino vintage e un ospite speciale per Martina

image_pdfimage_print

di Annalisa Sofia Parente

Martina sembra essere stata strappata da una fotografia in bianco e nero, con il suo faccino sensuale e irriverente, i suoi foulard, i suoi grossi orecchini pendenti, i suoi vestitini a fiori alternati ad ampie camicie, giacche oversize e gambe scoperte che corrono verso una femminilità già raggiunta.
Martina sembra sorridere sempre. A volte simula un broncio che potenzia la bellezza disarmante delle sue labbra carnose e il significato di uno sguardo che grida libertà, intelligenza, determinazione. Non cucina, lei guarda divertita gli altri che lo fanno mentre accavalla le sue gambe seduta su uno sgabello, sorseggiando vino rosso e intonando qualche canzone d’altri tempi…
Gli altri non osano rimproverare la sua irriverenza: amano ascoltarla, guardarla, seguirla nelle due folli magie verbali e gestuali, persa nel vintage di un look irripetibile da chiunque osi imitarla.
Oggi però la vintage girl ha scelto di cucinare un primo piatto tradizionale, ma non troppo, forte e deciso nel gusto e colorato! Per chi? Lei non lo scrive, ma lascia intendere, con un divertente gioco di parole, che in quella tavolata di amici un posto sarà occupato da un animo intenso che riesce a renderla meno spavalda e, a volte, le fa tremare le sue bellissime gambe.
Per te e per chiunque tu abbia pensato, ecco a te, Martina, la ricetta di un piatto che picca – e pecca! -, molto gustoso e semplice:

Fettuccine con pomodori verdi, peperoni e pecorino.

Difficoltà: 4
Tempo di preparazione: 60 minuti

Ingredienti per 6 persone

6 pomodori verdi
3 peperoni rossi
600 g di fettuccine all’uovo
Pecorino grattugiato a scaglie
Cipolla bianca
Pepe nero
Olio d’oliva

Soffriggere mezza cipolla tagliata finemente con olio d’oliva e poi aggiungervi i pomodori verdi tagliati a grosse fette e i due peperoni tagliati a lunghe striscioline. Salare quanto basta e lasciare cuocere con coperchio per circa 20 minuti, fino a quando non sarà tutto ben cotto.
Scolare le fettuccine molto al dente e versarle nel sugo di pomodori e peperoni e ripassarle, lasciando che raggiungano una cottura al dente. Prima di impiattare aggiungere alla pasta abbondante pecorino grattugiato a scaglie e abbondante pepe nero.
Accompagnare con un ottimo vino spagnolo come il Sangre de Toro.

@@@Cara Martina, ti lascio con questa canzone che mi ricorda il tuo temperamento un po’ fuori le righe, ma fascinosamente profondo, augurandomi che uno dei tuoi sorrisi possa cedere dinanzi al tremolìo di un turbamento d’amore. Ma solo per un attimo: quel commensale speciale per cui, in cuor tuo, cucinerai sarà speciale solo se riuscirà a proteggere sempre l’irresistibile abbandono della tua bocca alla magia di un mondo senza colori, ma coloratissimo.

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *