|

Buon compleanno Liga!

testo: Erika Sambuco – foto: Stefanino Benni

13 marzo 1960, è questo che recita la carta d identità anagrafica di Luciano Ligabue che oggi compie 52 anni. Se è vero che l’Italia ha avuto pochi veri interpreti rock, il Liga è uno di questi.

Nel tempo dalla piccola Correggio si è incamminato sulla strada dei Sogni di rock n’roll (che a volte si realizzano) finendo per far “ballare sul mondo” migliaia e migliaia di persone.
Evitando le biografie spicciòle  (che parlando di un esordio tardivo nel 1990, di un disco bestseller come “Buon compleanno Elvis”, di altri titoli dalle vendite dorate e di una serie impressionante di concerti oceanici) c’è da dire che il cantautore ha interpretato come nessuno l’anima romantica e di frontiera del rock made in Italy.

E qualche giorno fa arrivano notizie: anche se dopo il concerto evento Campovolo 2.0 aveva annunciato che si sarebbe fermato per un po’, Luciano Ligabue fermo non riesce a stare! Londra, Locarno, Napoli e Taormina, l’estate per il Liga sarà all’insegna del rock, con una serie di date che lo vedranno esibirsi anche alla prestigiosa Royal Albert Hall di Londra. E’ stato lo stesso DSC 0077 303x256 Buon compleanno Liga!manager, Claudio Maioli, dalla pagina Facebook a postare, per la gioia dei fan partenopei, la notizia di nuove date in arrivo, tra cui quella di Napoli, in piazza Plebiscito, dopo ben 9 anni di attesa per un concerto partenopeo. In un lungo post Maioli spiega i motivi che lo hanno spinto, insieme a Luciano, a rompere lo stop previsto per il 2012. “Dopo due anni in cui abbiamo portato il live di Arrivederci, Mostro! negli stadi, nei teatri, nei palazzetti fino a quel mega evento che è stato Campovolo 2.0, avevamo pensato di rimanere fermi con l’attività live. Un anno di pausa per riorganizzare le idee e per generare un nuovo disco e nuovi live. Poi, però, sono successe alcune cose. Nello stesso giorno sono arrivate due proposte: una per un concerto in Svizzera al festival di Locarno, Moon and Stars, e l’altra per una data alla Royal Albert Hall di Londra. Ho chiesto a Luciano se potevamo rompere quella pausa programmata e fare queste due date. Non solo era entusiasta della notizia ma ha rilanciato: “Sai Maio, ho voglia di trovare arrangiamenti più cattivi per alcune mie canzoni. Un mini tour di cui restano da definire ancora un paio date: “Saranno comunque non più di 5 o 6 concerti per sfogare la parte più rock’n’roll di Luciano con luci essenziali e senza fronzoli, come succedeva agli esordi” conclude Maioli, che rivela: “Stiamo anche pensando a un posto nel nord Italia dove non siamo mai stati e in cui ci sia un paesaggio naturale che possa far da cornice allo spettacolo, un po’ come accadde ai tempi di Woodstock». Rock in progress quindi e noi che intanto porgiamo tanti auguri a lui, al suo rock vero, alle sue storie autentiche, alla voce convincente ed alle sue chitarre piene.

URL abbreviato: http://www.italiamagazineonline.it/?p=26523

Pubblicato da su 13 mar 2012. Archiviato in Cultura&Spettacolo, In primo piano, Media, Musica. Puoi essere avvertito di risposte a questo articolo con RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Rispondi

Commenti recenti

  • daniele: Bello l’articolo, ricordiamoci che dietro ai volontari ci aobo sempre dei professionisti, medici o...
  • Elisabetta Rossi: Errata corrige: 1972 e non 1772 :) G.S.
  • Elisabetta Rossi: Nell’articolo si parla di “record negativo di risultato” e non di chi ha vinto...
  • Elena Borghi: Grazie per aver citato la fonte. Il pezzo che scrissi “Cougar MILF GILF: significato di parole da...
  • dolfanitalia luca: ??? MA CHE RECORD NEGATIVO AI MIAMI DOLPHINS ??? LE SQUADRE CHE HANNO PERSO + SUPERBOWL SONO :...

Itali@Magazine su Youtube

Le foto di Itali@Magazine