Con “Unica” la poesia di Venditti in Tour

image_pdfimage_print

Foto e Testo: Stefanino Benni 

Con UNICA TOUR 2012 abbiamo il ritorno sulle scene di Antonello Venditti, veterano della musica italiana, grande cantautore romano e bravissimo pianista. Tra i suoi primissimi successi di quei fantastici anni 70’, che tanto hanno regalato alla musica, ricordiamo “Roma Capoccia”, “Campo De’ Fiori”, “Sotto il segno dei pesci”, “Buona domenica”, “Lilly” , “Le cose della vita” e così molti altri bellissimi brani. 

Non da meno negli anni 80’ regala al suo pubblico successi come ”Sotto la pioggia” e il disco live “Circo Massimo” dell’83’ che contiene la splendida “Grazie Roma”, e non da meno sono poi altre due perle come “Ci vorrebbe un amico”, “Notte prima degli esami” e poi l’album “In questo mondo di ladri” dell’88 che è campione di incassi con quasi 1 milione e mezzo di copie vendute.

“…Le cose della vita fanno piangere i poeti, ma se non le fermi subito diventano segreti…”

Si passa poi agli anni novanta con hit come “Ogni volta” e al bellissimo album di raccolte “Antonello nel paese delle meraviglie”. Come non ricordare poi “Eroi minori” del  ’99. “…Sole caldo e sangue rosso sull’asfalto. È il cuore di Palermo che adesso vola in alto…”.

Nel ’99 (8 marzo) Antonello festeggia il suo 50° compleanno insieme agli studenti dell’Università di Roma “La Sapienza”, e ritira il diploma di laurea in Giurisprudenza che aveva conseguito ancora nel 1973 ma che fino ad allora non aveva mai ritirato.

Nel Giugno 2001 Antonello Venditti, per un suo live al Circo Massimo di Roma raduna oltre un 1.700.000 persone e festeggia con l’occasione il terzo scudetto romano e ne nasce un nuovo bellissimo album live “Circo Massimo 2001”, che vende tantissimo.

…piccola, grande, amara e dolce Roma, c’è tutto il mondo chiuso dentro te…”.

Una carriera costellata di successi e di premi e di collaborazioni artistico/cinematografiche tra cui quelle con il suo grande amico Carlo Verdone, presente anche nella veste di batterista in una sua canzone. Musica e poesia che ora ci fa riassaporare con il suo 25° album qui presentato in un bellissimo live dove la sua voce rimane ancora intramontabile.

Noi due non ci parliamo noi due non ci vediamo
noi due due foglie cadute dallo stesso ramo
noi due che dell’errore abbiamo fatto l’amore
noi due due arterie diverse dello stesso cuore…”

Organizzazione Evento F&P e Parole & Dintorni

 

 

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *