Le atmosfere fiabesche della McKennitt incantano Roma

image_pdfimage_print

foto e testo di Serena De Angelis

“Non vedo l’ora di tornare in Europa” aveva detto l’artista canadese Loreena McKennitt, icona della musica celtica.

E il tour del 2012 attraversa proprio tutto il vecchio continente: passando per la Svizzera, la Germania, l’Ungheria, l’Inghilterra, la Francia e la Spagna, arrivando ieri sera a Roma, all’Auditorium Parco della Musica.

Proprio per l’ultima tournèè “Loreena McKennitt Celtic Footprints Tour 2012 Loreena ha inciso il suo nuovo album The Wind that Shakes the Barley, ispirato ancora alle sonorità irlandesi, alle atmosfere fiabesche.  Atmosfere che è riuscita a ricreare magicamente anche ieri sera, di fronte a centinaia di fan incantati dalla magia della sua musica.  Anche la scenografia e l’illuminazione hanno contribuito,: dal soffitto scendevano candelabri e, di tanto in tanto il drappo scuro che faceva da sfondo si illuminava di una moltitudine di lucine, come fosse un cielo stellato.

Loreena suona la fisarmonica, l’arpa, si siede al piano, e parla con il suo pubblico, raccontando come è stata felice di lavorare a questo nuovo album e di quanto impegno e passione abbia investito per il suo live.  E chiede per questo al pubblico di non fotografarla, perché non riuscirebbe a concentrarsi, e promette che un momento preciso del live sarà dedicato proprio alle fotografie da fare per e con i fan.

Sul palco è affiancata da musicisti superbi, le sue canzoni ti portano in un’altra dimensione, sembrano venire da un altro tempo.  Anzi, forse sono senza né tempo né spazio, come fossero sospese, tra passato e futuro.  La sua musica è onirica, è inquietante, è dolce.  E’ romantica.  Così come la sua figura, che sembra ricordare una delle magnifiche donne del pittore Dante Gabriel Rossetti.

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *