Io, Francesco, gli altri e…la natura nella regione dei parchi

image_pdfimage_print

VENERDI’ 25 MAGGIO, IL CANTICO DELLE CREATURE ILLUSTRATO DA ALESSIA, SARA’ PRESENTATO A CELANO (AQ) , NELL’AMBITO DELLA MANIFESTAZIONE

Il programma fa parte del progetto, più ampio, che prese il via nel 2008, quando, nel chiostro del Convento di Castelvecchio Subequo, fu proclamato ‘S. Francesco d’Assisi Custode del Parco Regionale Sirente-Velino’.

Nel territorio, oggi ricompreso nel Parco Sirente-Velino, nei secoli passati c’erano 22 fra conventi e monasteri, 16 dei quali erano Francescani. Nell’inverno fra il 1215 e il 1216, S. Francesco fu ospite dei Conti di Celano e del Vescovo di Pescina. Nel contempo, secondo un’antica tradizione, fu ospitato dai Conti anche nel castello di Gagliano Aterno, dove,guardando la Valle Subequana, espresse ai Conti di Celano la volontà di costruire a Castelvecchio Subequo un Convento. I Conti gli fecero dono di una terra dove il Poverello di Assisi fece costruire una chiesa e un convento. Alla morte di Francesco, i frati donarono ai Conti di Celano un reliquario con il sangue di S. Francesco, oggi custodito dai Frati a Castelvecchio Subequo. Sempre dopo la sua morte, il Papa incaricò un confratello di Francesco (Frate Tommaso da Celano) di scriverne la biografia. EFrate Tommaso scrisse la Vita prima e seconda di S. Francesco, e il Trattato dei miracoli, dal quale si evince che Francesco operò un miracolo a Celano e l’altro, più importante, a Gagliano, Il Miracolo dell’acqua.

S. Francesco scrisse anche il Cantico delle creature, primo testo mirato alla salvaguardia del creato e delle sue creature. Tutte queste importanti testimonianze, portarono l’Ufficio Parchi della Regione Abruzzo ad elaborare il progetto su S.Francesco custode del parco, in collaborazione con Padre Quirino Salomone in rappresentanza dei Frati Francescani. Durante l’anno scolastico2011, i Vertici Regionali Scolastici, la Regione Abruzzo, il Parco Sirente-Velino, Padre Quirino Salomone e il Corpo Forestale dello Stato, hanno supportato il progetto dal titolo “Io, Francesco, gli altri…e il Parco Regionale Sirente-Velino”.  Quest’anno la manifestazione è stata estesa a tutta la Regione dei Parchi. Tutte le scuole si sono adoperate per realizzare lavori di ricerca sulla Presenza Francescana nel territorio, sulla tutela dell’ambiente, sulla scoperta dei monumenti, insomma, un progetto di conoscenza del territorio.

Pasquale Casale  della Regione Abruzzo ha voluto fortemente quest’ incontro, con la presenza dell’opera della  giovane artista Irpina Alessia Bellofatto, volata in cielo a soli 16 anni nell’aprile del 2010, che da sempre si era impegnata per  la conservazione della natura, per la protezione della fauna e globalmente per un ambiente da salvare e valorizzare. Quindi quest’anno, la tematica della manifestazione si arricchisce  con un altro grande VALORE, anch’esso Francescano, “ LA SOLIDARIETA’”. Con  il messaggio del “ Poverello d’Assisi”, i ragazzi, che con l’attenta guida di insegnanti , dirigenti scolastici e il personale dei parchi, si preparano ad essere i futuri custodi dellebellezze d’Abruzzo.

INFO: www.lapiccolacometaalessiabellofatto.it

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *