Riparte il Festival della Felicità

image_pdfimage_print

Da oggi fino al 3 giugno riparte il Festival della Felicita’ che ha luogo nella Provincia di Pesaro e Urbino.

Prendendo spunto dalla celebre affermazione del Presidente Robert Kennedy – «Il PIL misura tutto, eccetto ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta» (marzo 1968, Università del Kansas) – la manifestazione si propone di esplorare e confrontare, con un approccio interdisciplinare, il valore non del PIL bensì del BES in Italia, cioè del Benessere Equo e Sostenibile, arrivando a definire i parametri per la misurazione della felicità. Il benessere e quindi la felicità di una società è uno stato svincolato, almeno in parte, dalla sua quantificazione monetaria e dipende fortemente  dalla capacità di progettare il futuro. Creando ricchezza si vive meglio, probabilmente, ma ormai la contemporaneità e gli eventi mondiali impongono di capire come si crea ricchezza, come questa si distribuisce, come la si utilizza  e quanto il benessere mentale sia legato a tutto ciò che mangiamo, creiamo, progettiamo, scriviamo, facciamo. Il diritto alla ricerca della felicità come strumento per affrontare con forza e speranza la crisi economica, politica ed esistenziale che stiamo attraversando.

Un evento che permette di raccontare tutto questo, puntando lo sguardo anche su strade diverse, spesso divergenti, che la ricerca della felicità ci propone.

Il festival organizzato dalla Provincia di Pesaro e Urbino, ideato dal Presidente della Provincia Matteo Ricci Il Festival diventa l’occasione annuale per dire a tutti chi siamo, cosa vogliamo fare e dove vogliamo arrivare. Costituisce il luogo e il momento per evidenziare gli obiettivi che ci prefiggiamo e i parametri con cui vogliamo misurare la crescita e con cui vogliamo progettare il futuro”.

A seguito del terremoto che ha sconvolto le terre dell’Emilia Romagna, per tutto il weekend, sarà promossa e rilanciata pubblicamente non solo la raccolta fondi (sms solidale al numero 45500 per donare 2 euro alla protezione civile) ma anche la sottoscrizione lanciata a livello nazionale da QN – il Resto del Carlino e Tg5 Mediafriends per le popolazioni colpite (Intestata a Mediafriends; Banca Intesa Sanpaolo; Iban: IT 41 D 03069 09400615215320387; Causale: terremoto Emilia Romagna).

La mobilitazione proseguirà per tutta la durata del festival, fino a domenica.

PROGRAMMA DEL 1 GIUGNO

Pesaro Piazza del Popolo

dalle h 9.00 alle 12.00

“Mobility Game Pesaro”

Evento finale di un gioco sulla mobilità pedonale che si svolge nelle scuole primarie di Pesaro per tutto il mese di maggio: per ogni percorso a piedi per raggiungere la scuola i bambini accumulano punti; alla fine verranno calcolati i km percorsi ed i kg di inquinanti atmosferici risparmiati, e premiate le classi ed i bambini più virtuosi.

Promosso da

Comune di Pesaro – Assessorati Mobilità e Salute

ASUR1 Pesaro

Pesaro Salone Nobile di Palazzo Gradari

h 10.30

Conferenza

I sindaci delle città per il benessere equo e sostenibile: il progetto URBES

con Enrico Giovannini, Presidente Istat

Pierfrancesco Ghetti, Assessore alla protezione civile Comune di Venezia

Virginio Merola, Sindaco di Bologna

Luigi Spagnolli, Sindaco di Bolzano

Luca Ceriscioli, Sindaco di Pesaro

Walter Vitali, Senatore, Laboratorio Urbano

Carlo Mochi Sismondi, Presidente Forum P.A.

Pesaro Cortile di Palazzo Gradari

h 10.30

Incontro

Definiamo il benessere: il punto di vista dei giovani

con Maria Teresa Salvemini, Consigliere Cnel e Ordinario di Politica economica e finanziaria Università di Roma Sapienza

Eva Sacchi, Ricercatrice del dipartimento politco-sociale di Ipsos

Giovanna Bassetti, Ricercatrice qualitativa del dipartimento marketing Ipsos

Pesaro Salone Nobile di Palazzo Gradari

h 16.00

Conferenza

Misurare il benessere a livello locale

Pietro Busetta, Presidente Fondazione Curella

Filomena Maggino, Docente di statistica sociale all’Università di Firenze

Paolo Iannini, Responsabile del progetto “Nuovi indicatori di benessre” della Provincia di Roma

Chiara Ricci e Duccio Zola, Curatori del Rapporto QUARS (Qualità Regionale dello Sviluppo) Giacomo Lucchetta, Diritto ed Economia Università LLUIS di Roma, Ceps di Bruxelles

Silvia Giannini, Vice Sindaco di Bologna

Coordina

Giulio Marcon, Portavoce della campagna “Sbilanciamoci!”

Pesaro Cortile di Palazzo Gradari

h 17.00

Presentazione del libro

LA VERA STORIA DEI MIEI CAPELLI BIANCHI (Mondadori)

di e con Paola Concia, Deputato

e Maria Teresa Meli, Coautrice del libro

e Giornalista

Modera

Stefania Pinna, Giornalista di “Sky Tg24”

Pesaro Piazza del Popolo

h 18.30

Intervista

Crescita, equità e benessere: il ruolo della politica

Incontro con

Corrado Passera

Ministro dello Sviluppo Economico e delle Infrastrutture e Trasporti

Intervista di

Alessandra Galloni, Giornalista “Wall Street Journal”

Dario Di Vico, Giornalista “Corriere della Sera”

Pesaro Piazza del Popolo

h 19.30

Presentazione del libro

LE VOCI INTORNO (Cairo Editore)

di e con Maria Pia Ammirati, Vice direttore Rai1

e Beppino Englaro, Socio della Consulta di bioetica di Milano

Modera

Stefania Pinna, Giornalista “Sky Tg24”

Pesaro Cinema Teatro Astra

h 21.15

IV Edizione della Rassegna

“Per esempio… Modelli e testimoni del possibile”

Antonio Cederna

“La tutela del bene comune”

Introduce

Tarcisio Porto, Assessore dell’Ambiente Provincia di Pesaro e Urbino

Testimoni

Giulio Cederna, Giornalista, Regista e Scrittore

Giuseppe Cederna, Attore e Scrittore

Vezio De Lucia, Architetto, Urbanista

Francesco Erbani, Giornalista e Scrittore

Conduce

Roberta Martufi

PESARO Piazza del Popolo

h 20.30

Spettacolo

Gruppi Musicali Giovanili

in collaborazione con Ufficio Scolastico Provinciale

A seguire Tribute to Women

Amy Winehouse, Etta James, Whitney Houston…tre voci uniche unite da destini simili.

Spettacolo a cura di PesarOnStage.

Per ulteriori informazioni sul programma consultare il sito www.festivaldellafelicita.it.

 

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *