Manicomicando

image_pdfimage_print

di Erika Sambuco

Tutti noi, nel nostro quotidiano dettato da una sorta di “tabellina di marcia” abbiamo delle piccole manie, delle piccole paure e soprattutto dei rapporti che non sempre sono facili da gestire.

La mattina quando ci alziamo abbiamo le nostre abitudini, il nostro lavoro, la nostra vita, ogni giorno, per tutti i giorni.

Tante sono le volte che non ci “fermiamo ad osservarci” e, dato che non lo facciamo noi, a farlo ci hanno pensato gli allievi dell’Associazione Kairos. Chiara Agostini, Deborah Armenia, Roberto Belli,Rosi Calogero, Vittoria Campanelli, Maria Caso, Livia Corazzieri, Rita Covan, Natalia D’Onofrio, Pierre Derenemesnil, Laura Doronzo, Flavia Germani,Stefania Laforgia, Andrea Marcias, Martina Marotta
Alessandra Mastromatteo, Fiorella Petrucci, Francesco Ciambra, Samantha Rossi, Georg Schufft
e Gianluca Zenobi hanno concluso infatti ieri la rassegna dello spettacolo teatrale, intitolato Manicomicando,  che li ha visti protagonisti sul paloscenico del Teatro delle Muse per ben tre serate; uno spettacolo dove hanno dato vita ad una serie di scenette fatte da volti-non volti che ogni giorno si ritrovano nel tremendo tram tram del caos, del traffico, della calca nella metropolitana, di quelle tappe (come ad esempio il matrimonio) che sembra debbano essere raggiunte per far sì che ci senta finalmente realizzati, di quei rapporti che alcune volte sono un pò fatti di follia, del camminare senza guardarsi, sicuri di sapere dove stiamo andando… Ma lo sappiamo veramente dove stiamo andando?  O spesso alcuni di noi sono un po’ perduti nelle false direzioni suggeriteci, perchè no, dalla televisione e dai tanti, tantissimi falsi stereotipi di cui la nostra società è piena, forse quasi satura. Se ci guardassimo dal di fuori rideremmo di noi e, sotto le colonne sonore di Televisione, televisione di Jovanotti e la sigla del Benny Hill Show, sono (e quindi siamo) tutti là a correre, dove c’è chi giudica, chi non si fa i fatti suoi, chi si preoccupa, chi ama, chi invece non ama più, chi litiga, chi si insulta, chi vuole avere ragione; tantissime le sfaccettature  “colpite” e riprodotte della nostra società contemporanea.

L’Associazione Kairos, diretta da Fiorella Arnò e Pietro Panzieri si riqualifica dunque un punto di riferimento per tutte quelle persone che hanno il desiderio di approcciare il teatro in modo professionale e divertente ed i suoi allievi, i protagonisti di Manicomicando lo hanno ampliamente dimostrato: nonostante  fossero alle prime armi, sono riusciti a fare irruzione nel nostro quotidiano, padroneggiando la scena sul palco e sapendo cogliere gli aspetti più buffi e più grotteschi del vivere di oggi. Ci hanno regalato divertenti sketch e buone risate ma, soprattutto, ci hanno aperto gli occhi ad una grande verità: la nostra vita è da manicomio!

 

 

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

One Comment

  1. semllalovic
    2 luglio 2012

    Sono di perfetto accordo, sul ruolo negativo, giocato “dalla televisione e dai tanti, tantissimi falsi stereotipi di cui la nostra società è piena, forse quasi satura” come viene citato nell’articolo, e credo che questo strumento, cioè la televisione pubblica può funzionare ancora benessimo se vengono integrati nella politica mediatica e televisiva dello stato giovanni, ragazzi, e allievi come quelli dell’”Associazione Kairos”, che rappresentano le nuove generazioni e speranze di un intero paese, lontano del controllo e dalla mana lunga della classe politica italiana. Hanno fatto con successo il primo passo, rimane la buona interpretazione di quello da parte degli organismi competente dello stato.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *