Difendiamo il piano triennale di immissioni in ruolo

image_pdfimage_print

riceviamo e pubblichiamo:

Il Ministro Profumo è molto impegnato a definire le modalità per i prossimi concorsi e anche a programmare le immissioni in ruolo, ma quelle del 2013! Forse il Ministro non ricorda che:

1. Il 3 agosto 2011 gli ex Ministri Gelmini, Tremonti e Brunetta hanno sottoscritto un DECRETO interministeriale (piano triennale di immissioni in ruolo), PUBBLICATO IN G.U. il 26/10/2011, che prevede PER IL TRIENNIO 2011/12, 2012/13 e 2013/14 l’ASSUNZIONE di noi precari SU TUTTI I POSTI VACANTI E DISPONIBILI in ciascun anno; si tratta di una LEGGE VIGENTE DELLO Stato;

2. I POSTI VACANTI E DISPONIBILI CI SONO: ormai sappiamo con certezza che il numero dei pensionamenti è pari a 20000 unità (se non di più);

3. LA COPERTURA FINANZIARIA C’È: L’anno scorso il MEF, per concedere le immissioni su tutti i posti disponibili, HA CHIESTO A NOI DOCENTI DI RINUNCIARE AL PRIMO GRADONE STIPENDIALE (0-2 anni). Si tratta quindi di immissioni A COSTO ZERO, anche perché sarebbero posti per cui lo Stato dovrebbe pagare comunque uno stipendio ai precari per garantire il regolare funzionamento del servizio scolastico; non essendo più previsti tagli agli organici questi posti sono infatti STABILI;

4. il problema del precariato scolastico è risolvibile IN UN UNICO MODO, cioè ASSUMENDO ogni anno il NUMERO MASSIMO possibile di docenti, altrimenti parlare di soluzioni per i precari è solo aria fritta;

5. In un momento di crisi come quello che stiamo vivendo appare oltremodo INSENSATO SPENDERE RISORSE PUBBLICHE PER UN CONCORSO DI DUBBIA UTILITÀ, visto che questo sarebbe rivolto esclusivamente a noi vecchi precari, che siamo già inseriti in graduatorie utilizzate per le immissioni in ruolo e che quindi verremmo comunque assunti nel giro di qualche anno; sembrerebbe invece MOLTO PIÙ LOGICO UTILIZZARE QUESTE RISORSE FINANZIARIE PER ASSUMERE STABILMENTE UN NUMERO MAGGIORE DI DOCENTI, partendo dalle immissioni in ruolo di quest’estate;

6. Assumere personale significa GARANTIRE alla scuola STABILITÀ e CONTINUITÀ, elementi che vanno di certo a VANTAGGIO dei nostri studenti.

Tutto questo vogliamo ricordare al Ministro con un’azione collettiva che mira a sensibilizzare alla questione forze politiche, organizzazioni sindacali e media. CONTRIBUISCI ANCHE TU ALLA CAUSA! perché stavolta è fuori da ogni dubbio che ABBIAMO RAGIONE SU TUTTA LA LINEA! NON SIAMO PIÙ DISPOSTI AD ACCETTARE L’ENNESIMA VIOLAZIONE DEI NOSTRI DIRITTI! PRETENDIAMO SOLO IL RISPETTO DELLA LEGGE!

Gruppo Facebook “Difendiamo il piano triennale di immissioni in ruolo”

Oltre 3000 iscritti ad una settimana dalla fondazione

http://www.facebook.com/groups/367366913318615/

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *