Lenny Kravitz: colpo grosso al Postepay Rock in Roma

image_pdfimage_print

Un altro colpo grosso per il Postepay Rock in Roma ieri sera all’Ippodromo delle Capannelle con il live di Lenny Kravitz.  La rockstar americana ha regalato uno show esplosivo, come è solito fare.

Con l’uscita di Black and white America nello scorso anno, Lenny è tornato a calcare i palchi internazionali con il Black and white tour.  Proprio dal suo ultimo lavoro è tratto l’omonimo brano, autobiografico che racconta delle difficoltà incontrate dai genitori nell’affrontare i pregiudizi razziali.

Dopo l’apertura dello strepitoso one man show Trombone Shorty, da New Orleans, che ha scaldato il pubblico (una piacevolissima scoperta), ci ha pensato Lenny a portarlo alle stelle con la sua miscela esplosiva di rock e soul.  Da “American Woman” a “Are you gonna go my gay”, da “I belong to you” a “Mr. cab driver”, Lenny ha infilato uno dopo l’altro tutti i suoi grandi successi, mandando in visibilio le migliaia di fan presenti.

Sul palco con lui dei grandi musicisti: Craig Ross alla chitarra, Gail Ann Dorsey al basso, Louis Ludovic alla tromba, Harold Todd al sax, Gabrial McNair al trombone, George Laks alle tastiere, Frank Vanderbilt alla batteria.

Lenny sarà ancora in Italia per una data: il 19 al Castello Sforzesco di Vigevano, nell’ambito della terza edizione della kermesse “10 Giorni Suonati“

 Foto gentilmente concesse da Serena De Angelis

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *