Roberto Vecchioni e la sua Poesia

image_pdfimage_print

Testo e foto di Stefanino Benni

La sera del 27 luglio scorso Piazza Garibaldi a Cervia era letteralmente invasa di gente per festeggiare i 100 anni di Milano Marittima con il concerto di Roberto Vecchioni.
Migliaia di persone accorse ad ascoltare questo poeta della musica italiana, che ha saputo celebrare in un bellissimo live il legame tra questa parte della riviera romagnola e la città di Milano.
Vecchioni ha proposto un concerto davvero speciale in cui ha ripercorso i suoi 40 anni di carriera proponendo le sue canzoni più belle, che hanno sicuramente segnato la storia della musica italiana e tra queste Velasquez, Sogna ragazzo sogna, Ninni, Le mie ragazze, Voglio una donna, Figlia, Luci a San Siro, Samarcanda e tante altre ancora  Non sono poi mancate le sue ultime canzoni tra cui  Chiamani ancora amore, vincitrice di Sanremo 2011, e I Colori del Buio, che ha dato il titolo al suo ultimo album.
USCIVAMO DAL MARE E TU – GIA’ CORREVI CON L’ASCIUGAMANO: “SU BAMBINI, VENITE QUI, SVELTI, SUBITO CHE CI ASCIUGHIAMO”; – MA IN UN MARE PIU’ GRANDE GIA’ SENTIVO MIA – LA TRISTEZZA CANTATA DAGLI UOMINI – PER NON BUTTARSI VIA. – UN ALUNNO DEL TEMPO E’ SOLO – IN UNA FRASE DI UNA SOLA PAROLA, – COME UNA STELLA NON SEGNATA IN CIELO – O UN OROLOGIO CHE NON SA MAI L’ORA; – E MIO FIGLIO ERA LI’ COSI’ PALLIDO,
COSI’ BELLO FRA TUTTI QUEI CAMICI – CON L’UOMO RAGNO IN MANO: MA PERCHE’ TE NE VAI, DOVE VAI, CON CHI MAI FARAI L’AMORE ? – A CHI DARAI LA BOCCA, I BACI – I MORSI AL SENO, I NOSTRI TUFFI AL CUORE ? – POI SI E’ VOLTATO MIO PADRE – E C’ERA TUTTA NAPOLI A SALUTARE, – E HO CHIESTO SCUSA A UN AMICO – DI COME HO FATTO A FARGLI TANTO MALE… – CHIUDERE GLI OCCHI E VEDERE – TUTTI I COLORI DEL BUIO; – CHIUDERE GLI OCCHI E RIVEDERE – TUTTI I COLORI DEL MIO BUIO….
.
>

E’ stato accolto con molto entusiasmo, sia per la sua notorietà e bravura, sia perchè frequentatore ed amante di queste zone della Romagna, dove lui e la moglie, la scrittrice Daria Colombo, hanno portato i figli in vacanza per diversi anni. Pertanto chi meglio di questo cantautore milanese poteva siglare il gemellaggio tra Milano Marittima e la capitale lombardaUna bellissima combinazione di note, poesia e piacevolissime ritmiche per quasi 2 ore e mezzo di live e tra l’altro gratuito. offerto dall’amministrazione pubblica della città. Vecchioni ha cantato dialogato e scherzato con il suo pubblico, abbandonandosi poi a qualche momento di emozione, ma d’altro canto la poesia crea anche queste palpabili emozioni, che spesso ci avvicinano agli artisti.

Profumi d’estate e dolci melodie in una penellata artistica per festeggiare, anche con questo Live, un secolo di storia per Milano Marittima. Come cita una fonte di stampa locale < Il 14 agosto del 1912 nasceva infatti quella che sarebbe divenuta una delle località turistiche più ambite d’Italia, immaginata e realizzata da un gruppo di milanesi della media borghesia che accettò la sfida avanguardistica proposta dall’artista Giuseppe Palanti, il quale, ispirandosi alla concezione di Garden city di Ebenezer Howard, propose di trasformare questo tratto di riviera romagnola nella spiaggia dei milanesi, Milano Marittima appunto >.

Il concerto è stato organizzato dal Comune di Cervia all’interno delle Cenebrazioni del centenario di Milano Marittima, con il sostegno della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Ravenna, della Camera di Commercio di Ravenna e di Hera spa. Media partner QN-Il Giorno, Il Resto del Carlino, La Nazione. Organizzazione Musicale Live Nation.

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *