Malore per Billie Joe, salta il concerto dei Green Day all’I-Day Festival ‎

image_pdfimage_print

Foto e testo di Vincenzo Nicolello

BOLOGNA – La cornice di pubblico all’Arena Nord, domenica 2 settembre, era quella delle grandi occasioni. La presenza dei Green Day nella “line – up” dell I-Day  festival aveva garantito un sold out. Anche il meteo, nonostante le previsioni stava regalando un pomeriggio da sogno a decine di migliaia di persone giunte da tutta Italia. Eppure alla fine tutti sono ritornati a casa con la coda in mezzo alle gambe a causa del più clamoroso dei forfait: Billie Joe, cantante dei Green Day, colto da malore, costretto al ricovero all’ospedale Maggiore di Bologna.

In soldoni, il festival si è chiuso intorno alle 19, dopo che si sono esibiti gli All Time Love, gli Angel and Airwave e i Social Distortion. Tre concerti piacevoli, ma che ovviamente non hanno accontentato la maggioranza del pubblico, presente a Bologna per assistere al ritorno della band californiana.

Che qualcosa non stesse funzionando lo si era capito verso le 18.30, quando completato il set dei Social Distortion, il palco era stato liberato completamente dalla strumentazione. Un telo nero lasciava almeno sperare il pubblico che dietro si celasse qualcosa.  Intanto all’esterno si udivano sinistre le sirene delle camionette della polizia, giunte per garantire l’ordine pubblico.  Verso le 19.15, quando sarebbero dovuti salire sul palco The Kooks, è arrivato l’annuncio ferale: «Comunichiamo che Billie Joe, cantante della band, è stato ricoverato oggi in ospedale a Bologna. La band pertanto non potrà esibirsi e tornerà a Bologna la prossima estate. Il Festival non presegue».

Un misto tra rabbia e rassegnazione ha assalito i presenti e solo la seconda parte dell’annuncio che prometteva il rimborso totale dei biglietti e la promessa che Billie e compagni sarebbero ritornati a Bologna nel 2013, ha permesso che la situazione non degenerasse.

Il pubblico è sfilato via mestamente e non si sono registrati incidenti. Quello che doveva essere un giorno indimenticabile si è trasformato in un’odissea tristissima.

Intanto si attendono comunicazioni da parte dell’organizzazione di Vivo Concerti, che spiegherà le modalità di rimborso dei tagliandi: l’estate 2013 ed il ritorno dei Green Day per ora sono un lontano miraggio.

 

 

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *