Cosa fanno donne e uomini su Internet?

image_pdfimage_print

articolo redazionale di Claudia Martini

Dalla notte dei tempi al 2012, la storia si ripete. Donne e uomini hanno modi diversi di comunicare, divertirsi e trascorrere il tempo libero. E al giorno d’oggi, questo avviene non solo nella vita reale, ma anche in rete.

Da quanto emerge infatti da uno studio di psicologia sociale dell’Università di Bath, nel Regno Unito, condotto su un campione di 500 matricole universitarie, le donne preferiscono la parte ‘social’ del web – Facebook, Twitter e via dicendo – mentre gli uomini cercano svago soprattutto su siti di giochi e di download di musica. Su Internet il gentil sesso ama soprattutto chattare, pubblicare foto o commentare i post degli amici, mentre mariti, compagni e fidanzati si divertono a scaricare le proprie canzoni preferite, magari per concentrarsi prima di giocare a texas hold’em in uno dei tanti casinò virtuali.

Dunque, se fino a qualche tempo fa i classici luoghi d’incontro erano i “salotti delle amiche” per le donne e i bar per gli uomini, ora ci si ritrova molto di più su Internet. Ma null’altro è cambiato: uomini e donne, anche in rete, continuano a coltivare interessi e hobby differenti.

Anzi, l’uso di Internet sembra non solo riflettere ma talvolta rafforzare le differenze di genere e alcuni stereotipi. Quelli per esempio della donna chiacchierona e vanitosa e dell’uomo giocatore e più dedito al divertimento: infatti il social network è soprattutto “donna”, mentre a navigare tra i siti di giochi per puntare un numero alla roulette o per  trovare il miglior poker online e organizzare così una mano virtuale a carte con gli amici sono, in stragrande maggioranza, gli uomini.

Come ha sottolineato il Dr. Richard Joiner, a capo dell’equipe di psicologi che ha condotto lo studio, «è importante continuare a studiare nel tempo le tendenze del web attraverso ricerche di questo tipo, proprio per l’importanza che Internet ha in ogni aspetto della vita quotidiana, non solo virtuale. Sempre di più il web è lo specchio di quello che accade nel mondo reale».

Una ricerca analoga a quella attuale è stata condotta dieci anni fa dalla stessa Università: lo studio più recente dimostra che da allora molto è cambiato nell’uso di Internet soprattutto dopo il boom dei social network. Chissà cosa potranno dirci tra dieci anni i ricercatori con una nuova analisi delle abitudini e dei comportamenti di uomini e donne in rete. Siamo pronti a scommettere sullo sviluppo di nuove tendenze virtuali ma anche sul fatto che le differenze tra i sessi supereranno ancora le somiglianze.


 

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *