Giuliano Nucci alla Biblioteca Angelica di Roma

image_pdfimage_print

Si inaugura oggi alle ore 16.30, negli spazi espositivi della Biblioteca Angelica, la mostra MEMORIA di Giuliano Nucci, organizzata e curata da Giovanna Foresio e dall’Associazione l’Anello. Saranno esposte circa 30 opere di cui alcune di grande formato che declinano appieno la poetica dell’artista.
I lavori di Giuliano Nucci sono pervasi da un soffuso e leggero erotismo che sembra compiacere l’insieme chiudendolo in un’immagine sognante e sognata. Lo stesso Nucci disse: “il nudo perché è luce“. Nudo scevro di sovrastrutture culturali, sociali ed inconsce. Nudi femminili come stilemi che non cadono mai nella leziosità, ma piuttosto, con i loro colori, sembrano sollecitare la nostra e, forse, la comune memoria.   C’è sempre un velato senso, una vibrazione che ci suggerisce il passato, non inteso in senso storico, ma come vita già vissuta, come azioni, esperienze, accadimenti, che ci fanno assurgere nella realtà delle opere.   E così nei suoi paesaggi, come scrive Achille Pace: “Nucci dipinge Roma immaginandola immersa in una luce di esotica e fiabesca allegoria pittorica, con un più di natura“. Le piante ed i fiori di Nucci sovrastano i monumenti, inondano lo spazio della tela. Piante demiurghe, piante salubri e medicamentose in senso spirituale. Fiori come aneliti di anima. “Il 27 Settembre, nel ventennale della sua morte, alzeremo insieme i calici in memoria di Giuliano Nucci e in omaggio alla sua arte sempiterna.” (Giovanna Foresio)

Galleria Angelica
via Sant’ Agostino 11; www.biblioangelica.it
Orari: lunedì e venerdì dalle 10.00 alle 16.00;  martedì mercoledì giovedì dalle 10.00 alle 18.30; sabato 10.00-13.30

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *