Come Away with Norah Jones

image_pdfimage_print

Foto e testi di Stefanino Benni

Norah Jones in luglio al Summer Festival di Lucca ha presentato al pubblico italiano il suo nuovo album “Little Broken Hearts” ed ora anche per il successo riscosso si è riproposta in data 17 settembre a Roma (Auditorium Parco della Musica) e ieri sera al Teatro degli Arcimboldi di Milano presentando un piacevolissimo live di assoluta qualità, introdotto in apertura dal cantautore americano Cory Chisel.

Norah è una cantautrice, pianista e attrice statunitense che in un decennio ha ottenuto un grande successo e popolarità con una vendita di circa 16 milioni di album solo negli USA, circa 39 milioni di album in tutto il mondo, aggiudicandosi ben 9 Grammy. Tutto questo dal non lontano 2002 (esordio discografico) che solo con il primo album di esordio “Come Away with Me” aveva venduto ben 20 milioni di copie. Insomma stiamo parlando di una delle attuali cantautrici più apprezzate ed affermate a livello mondiale.

< Come away with me in the night – Come away with me – And I will write you a song – Come away with me on a bus – Come away where they can’t tempt us – With their lies – I want to walk with you – On a cloudy day – In fields where the yellow grass grows – knee-high – So won’t you try to come – Come away with me and we’ll kiss – On a mountaintop – Come away with me >

Doti musicali ereditate sia dal padre Ravi Shankar, maestro di sitar del Beatle George Harrison, sia dalla madre Sue Jones, cantante di musica soul, con cui ha vissuto e che le ha trasmesso l’amore per la musica, tra musica Jazz e blues, tra le note di miti come Billie Holiday, Aretha Franklin, Bill Evans e Ray Charles, con cui ha collaborato nella canzone “Here We go Again”.

A questo poi aggiungiamo la passione per le melodie country e ne viene fuori una miscela realmente molto accattivante anche per i non appassionati, una miscela da cui traspare arte ed eleganza musicale, in cui la voce di Norah non passa sicuramente inosservata ma emoziona sensibilmente anche in questo suo quinto album “Little Broken Hearts”, decisamente più pop ma abilmente equilibrato tra varianti acustiche ed elettroniche.

<Little broken hearts of the night – Slowly picking up their knives – On the way to the fight – Tonight they want revenge – Beautiful soldiers in their beds – Making love inside their hands – With no chance to defend – Tonight could be their end – With the weapons in their hands – And their eyes closed as they stand – Can they end it all tonight so easily? – Did the darkness of their days – Make them let go of their light? – Will they want to find a way – To make it all right?…… >

Una serata realmente di gran qualità che vi presentiamo attraverso alcuni scatti fotografici della serata….

Organizzazione Evento D’Alessandro e Galli

 

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *