Baccini finalista per la Targa Tenco

image_pdfimage_print

Il cd “Baccini canta Tenco” è tra i cinque finalisti per la Targa Tenco, sezione “Interpreti”. L’ultimo lavoro discografico di Francesco Baccini, insignito pochi giorni fa anche del premio Lunezia Live 2012, è il risultato di un progetto teatrale che da oltre due anni porta in giro per l’Italia il “variegato mondo di Luigi”.

Un progetto ambizioso, di ricerca sia musicale che storica, che al suo esordio nei teatri, poco meno di due anni fa, ha visto la collaborazione di personaggi del calibro di Pepi Morgia, light designer di fama internazionale scomparso un anno fa (il primo a sposare l’idea del progetto), Armando Corsi, “la chitarra che sorride”, come lo chiamano gli addetti ai lavori, che si è occupato dell’arrangiamento dei brani dello spettacolo e Marzio Angiolani, docente ed esperto di cantautorato italiano, coautore dello spettacolo al fianco di Baccini.

La figura di Tenco, che il cantautore genovese  vuole restituire al Terzo Millennio, è quella di un cantautore e di un uomo dalle tinte forti, assai lontana da quell’immagine in bianco e nero impressagli dopo la morte. In quanti, ad esempio penserebbero ad un Luigi in chiave rock? Eppure, anche se non l’ha ufficialmente firmata perché non iscritto alla Siae, Tenco fu autore con Reverberi e Calabrese di Ciao ti dirò, considerato dalla critica il primo brano rock in Italia, portato al successo da Celentano e da Gaber.

Il disco è anche un viaggio musicale: atmosfere rock, ska, jazz, swing passando dalla bossa nova, toccando il manouche, fino ad arrivare al country e al blues.

Prodotto dalla “OrangeHomeRecord” di Raffaele Abbate e distribuito dalla Edel, “Baccini canta Tenco” vede anche la partecipazione di musicisti d’eccezione. Oltre alla superlativa chitarra di Armando Corsi (Chitarra Classica e Cori), troviamo la batteria di Marco Fadda e Matteo di Francesco, il contrabasso di Filippo Pedol, il sax di Luca Volontè e le chitarre di Luca Falomi.

TRACK LIST

01 Bang bang

02 Vedrai vedrai

03 Quando

04 La ballata dell’amore

05 Cara maestra

06 Hobby

07 Ragazzo mio

08 Se stasera sono qui

09 Giornali femminili

10 Angela

11 Ho capito che ti amo

12 Tu non hai capito niente

13 La ballata della moda

14 E se ci diranno

15 Se potessi amore mio

16 Un giorno dopo l’altro

17 Ognuno è libero

18 Mi sono innamorato di te

19 Li vidi tornare (ciao amore ciao)

20 Preghiera in gennaio

21 Lunatika (strumentale)

Foto: Stefanino Benni

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *