L’Italia del poker in difficoltà all’European Poker Tour

image_pdfimage_print

Tutto è pronto per il prossimo fine settimana, quando nelle sfarzose sale belle epoque del Casinò di Sanremo ci sarà l’attesa sfida tra campioni del poker durante uno dei tornei più importanti e seguiti nel panorama del poker mondiale, l’European Poker Tour (EPT).

Gli italiani che hanno partecipato agli incontri preliminari che si sono tenuti questa settimana a Cannes non hanno certo brillato. Le cronache raccontano di ben tredici giocatori ai nastri di partenza, ma solo due sopravvissuti al tavolo verde del Casinò Barriere, Marco Leonzio, e Salvatore Bonavena, entrambi usciti vittoriosi all’EPT di Praga ma in questi giorni entrambi in grandissima difficoltà.

Alla fine della seconda giornata solo Leonzi passa il turno, mentre Bonavena è stato costretto a lasciare per colpa di una mano sfortunata contro quello che lui stesso ha definito “il mitico Cheong” il coreano salito agli onori della cronaca pokeristica con un’incredibile ed inarrestabile ascesa che in soli cinque anni, dalle prime timide partite di poker online, lo ha inscritto indelebilmente nel firmamento dei professionisti del poker.

Bonavena potrà comunque rifarsi e consolarsi a Sanremo, a fianco di grandi calibri come Daniel Negreanu, Chris Moneymaker, e gli italiani Dario Minieri e Luca Pagano, membri del team PokerStars. Visita il sito pokerstars per leggere delle loro imprese.

Per quanto riguarda l’ultima giornata a Cannes vedremo affrontarsi i 600.000 chips di Sergey Baranov, il russo che ha già alle spalle buoni piazzamenti nei recenti EPT di Berlino e Vienna, il francese Axel Pergolizzi a quota 419.000 chips e un altro russo, Tryanowskiy con ben 375.000 chips.

Per non parlare degli inseguitori, Daniel Negreanu con quasi 300.000 chips, il compagno di team Grospellier con 326.000 chips, e il pluripremiato braccialetto d’oro Phil Hellmuth forte di 365.000 chips.

Marco Leonzio non potrà certo fare grandi cose partendo con uno stack di appena 42.000 chips, considerando che i bui di partenza sono fissati a 1200-2400.

Con uno stack così limitato Leonzio avrà qualche difficoltà a tenere testa ad avversari ben più forniti, e solo una grande fortuna e un gioco spavaldo e spericolato potrebbero aiutarlo a risalire la classifica.

(articolo redazionale)

 

 

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *