Herbie Hancock e il suo pianoforte: magia all’Auditorium

image_pdfimage_print

foto e testo di Serena De Angelis

La leggenda di Herbie Hancock è arrivata in Italia: con tre concerti-evento.  Colui che ha dominato il panorama musicale di mezzo secolo, che ha vinto dodici  Grammy Awards, un Oscar per la colonna sonora di «Round midnight», e numerosi altri riconoscimenti, si esibisce per la prima volta da solo con il suo pianoforte.

Il “Solo Tour” italiano è partito il 14 Ottobre da Parma, al Teatro Regio,  ha toccato Roma lo scorso 22 Ottobre e Pordenone ieri sera.

Assieme al suo pianoforte sul palco con lui sintetizzatori e i-Pad, grazie ai quali ha rivisitato molti dei suoi brani storici.

Decine gli album al suo attivo, in una carriera iniziata nei primi anni ’70, e tante le collaborazioni con artisti che hanno scritto con lui la storia della musica: da Quincy Jones a Miles Davis, da Stevie Wonder a Jaco Pastorius.

Questa volta però sul palco nessuno dei suoi amici ad accompagnarlo:  solo lui, un pezzo di storia davanti ai nostri occhi sul palco della Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica.

Hancock è riuscito, e ce lo ha dimostrato, nonostante i suoi 70 anni, a rimanere più di chiunque altro al passo con i tempi (testimoni i 4 i-Pad sul palco!), a reinventarsi e a conquistare anche il pubblico più giovane.

Il tour mondiale proseguirà fino ad Aprile del 2013.

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *