Lezioni di cucina a cura Carmelo Chiaramonte

image_pdfimage_print

L’autunno italiano è la stagione in cui si assiste al guizzo di frutti che maturano qua e là con una gamma di sapori e colori infiniti. Frutti noti e bacche, balauste e drupe dimenticate. Recuperiamo una nuova conoscenza della campagna mediterranea.

Il tempo di certi alberi nudi è fatto di sapori curiosi, qualche volta amari, ricchi di tannini e aspri.

Come si cucina una mela cotogna? 

E che sapore hanno la sorba e la nespola d’inverno! Poi l’autunno porta anche il gusto di frutti che amiamo mangiare tutti i giorni, nocciole, noci, pistacchi, mandorle, cachi e pesche tardive.

E qual è la loro stagione migliore?

Percorsi di cucina semplice spiegata e raccontata dal cuciniere errante Carmelo Chiaramonte che con l’ausilio di quattro fornelli, come a casa, spiega e racconta come preparare i vini cotti di uva da vendemmia, di fico d’india, melograno e persino carrube. Un invito a riflettere su come usare meglio le mani per procurarsi il piacere del buon gusto sotto il segno di una passeggiata e di percorsi alternativi di gastronomia semplice e dai costi sopportabili. In questa lezione sarà ospite Giovanni Bietti che racconterà segreti, sapori e aromi di alcune delle uve da vino italiane.

Gli altri appuntamenti:

venerdì 7 dicembre – i semi

lunedì 7 gennaio 2013 – il mondo animale

domenica 24 febbraio – i generi alimentari voluttuari

lunedì 11 marzo 2013 – l’orto e le erbe di campo

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *