Rai Cinema presenta “Web Movies” 10 film nati per la rete

image_pdfimage_print

Di Stefania Taruffi

 Venerdì 9 novembre, nell’ambito del Festival Internazionale del Film di Roma presso lo Spazio Cubovision, all’interno del Villaggio del Cinema (Auditorium Parco della Musica, Roma), Rai Cinema e Cubovision di Telecom Italia hanno presentato un evento dedicato al Progetto “Web Movies”, una grande novità nel panorama della produzione e distribuzione cinematografica italiana.

Si tratta della prima linea editoriale di cinema di genere, progettata e realizzata da Rai Cinema, destinata alla rete internet e finalizzata ad aprire nuovi canali di distribuzione alternativi alla sala tradizionale.

In occasione dell’inaugurazione ufficiale, Rai Cinema ha raccontato il work in progress dei primi film realizzati per il Progetto “Web Movies” svelando, in anteprima attraverso musica e video, le immagini di alcune delle opere realizzate.

Il Progetto di Rai Cinema nasce nel 2010 e si pone come obiettivo quello di coinvolgere giovani produzioni e autori italiani, che guardano ai generi thriller, gialli psicologici e fantasy, per la realizzazione di film a basso costo destinati al web.

Nel corso di questi due anni, la sfida è stata raccolta da tantissimi registi e ben dieci di loro, molti sotto i 30 anni, sono stati selezionati e hanno realizzato e stanno ultimando i loro film.

Un altro obiettivo è di testare il mercato cinematografico su una realtà distributiva alternativa alla sala, creando una filiera di sfruttamento diversa da quella tradizionale per capire se il potenziale del web può essere davvero un’opzione valida, meno costosa e più semplice, soprattutto per quei film più orientati all’intrattenimento.

Questo testimonia ancora una volta l’attenzione che la Rai rivolge ai giovani, ai nuovi talenti e alle nuove forme di sfruttamento per raggiungere tutti i tipi di pubblico.

I dieci film di “Web Movies” avranno nella rete il mezzo di distribuzione primario. Su Cubovision, la TV di Telecom Italia disponibile anche su PC, tablet e smartphone, ogni mese un nuovo titolo sarà visibile in anteprima esclusiva per 15 giorni gratuitamente.

Successivamente saranno disponibili sempre gratuitamente attraverso varie modalità web come Rai Cinema Channel, il nuovo canale web di Rai Cinema, www.raicinemachannel.it, inserito nel sistema dei portali Rai, e su altre piattaforme come You Tube.

Esaurito il primo periodo di lancio, i film saranno visibili a pagamento su iTunes, lo shop on-line di Apple, e su altre piattaforme dello stesso tipo, e in seguito distribuiti in home video. A seguire saranno trasmessi su Rai Movie.

Fairy Tale

“Fairy Tale” di Ascanio Malgarini e Christian Bisceglia è il primo dei dieci film che sarà visibile per un mese su Cubovision a partire dal 15 novembre.

Questi i 10 web movies realizzati e in fase di realizzazione:

– “Fairy Tale” di Ascanio Malgarini e Christian Bisceglia; “Andare via” di Claudio Di Biagio: “Aquadro” di Stefano Lodovichi; “Circuito chiuso” di Giorgio Amato; “La voce dei cani” di Mario Amura; “L’ultimo weekend” di Domenico Raimondi; “Neverlake” di Riccardo Paoletti; “The Happy Days Motel” di Francesca Staasch; “True Love” di Enrico Clerico Nasino; “The President’s Staff” di Massimo Morini.

Per info: http://www.raicinema.rai.it/dl/RaiCinema/site/playlist.html

 

 

 

 

 

 

Stefania Taruffi

Stefania Taruffi

Laureata in Lingue, co-fondatrice di Itali@Magazine. "Fare cultura" è la sua passione.

4 Comments

  1. Ennio
    28 dicembre 2012

    Ragazzi, vi consiglio spassionatamente di vedere True Love di Nasino!
    E’ originale e vi stupirà!
    E’ stata una bellissima sorpresa.

    Ora aspetto i prossimi della lista!

  2. Salvo
    29 dicembre 2012

    Anche io ho visto True Love di Nasino! l’ho trovato grazie a cubovision e spero che l’iniziativa prosegui, con altri web movies che meritano di essere visti, finalmente. Continuate così!

  3. Margaret
    8 gennaio 2013

    Grazie di aver segnalato True Love, è davvero valido. L’iniziativa a mio avviso è necessaria per ridare linfa al cinema italiano, cubovision ha intrapreso una strada coscienziosa e di qualità, va detto

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *