Roma applaude Giovanni Allevi

image_pdfimage_print

testo e foto di Serena De Angelis

Dopo aver registrato il tutto esaurito in ogni città, il “Sunrise Tour” è approdato anche a Roma.  Ieri sera all’Auditorium della Conciliazione, il ribelle della musica classica ha incantato il suo pubblico, dirigendo l’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova e suonando i suoi brani al pianoforte.

Il successo è tale che il compositore è già stato “ingaggiato” per una nuova data all’Auditorium della Conciliazione a febbraio.

Nonostante gli attacchi subiti dall’ambiente accademico della musica classica, Allevi si prende i suoi successi e va avanti.

Il concerto, come l’album, è stato diviso in due parti.  Da una parte la passione terrena rappresentata dalle note del violino, dall’altra la purezza celestiale delle melodie del pianoforte.  In “La danza della Strega – Concerto per violino ed orchestra in fa minore Giovanni Allevi è non solo il  compositore ma anche direttore d’orchestra.  Ad accompagnarlo sul palco il violino solista Mariusz Patera, vincitore del premio Paganini.  In Fantasia concertante per pianoforte e orchestra è il pianoforte ad essere il protagonista.

Dunque Allevi si è fatto in tre: compositore, musicista e direttore d’orchestra; e ci è riuscito benissimo, a dimostrazione del suo essere eclettico, un’artista a tutto tondo.

Le fotografie sono state scattate durante le prove: l’artista ha concesso ad alcuni privilegiati di essere lì sul palco con lui per poterlo fotografare, e la nostra testata era fra quelli.

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *