Congresso a Todi sui Disturbi del Comportamento Alimentare Infantili

image_pdfimage_print

Il 6 dicembre 2012, presso il Teatro Comunale di Todi, dalle ore 9:00 alle ore 17:30, si svolgerà il Seminario Internazionale “LA PRIMA RIGA DELLE FAVOLE – Fattori retrospettivi e segnali precoci nei disordini alimentari infantili e preadolescenziali”, organizzato dal Centro per la cura dei Disturbi del Comportamento Alimentare “Palazzo Francisci” Todi, AUSL 2 dell’Umbria, Regione dell’Umbria, Comune di Todi.

Il convegno, promosso dal Ministero della Salute nell’ ambito del “Progetto di studio multicentrico sui fattori predittivi e le caratteristiche psicopatologiche dei disturbi del comportamento alimentare in età adolescenziale e preadolescenziale”, costituisce l’ occasione per approfondire le conoscenze sulla prevenzione, la diagnosi precoce e il trattamento dei nuovi Disturbi del Comportamento Alimentare  in età adolescenziale e infantile.

Il Centro ASL 2  Palazzo Francisci di Todi che nell’ultimo anno ha ampliato la sua offerta con  la creazione di un ulteriore spazio per bambini e adolescenti chiamato Il Nido delle Rondini è  capofila in Italia per queste patologia e costituisce un punto di riferimento in Italia e in Europa. E’stato in questi  gironi firmato un accordo tra il Ministero  della Salute italiano e il Ministero della Salute della repubblica di Malta per costruire una rete di servizi analoga  a quella italiana.

I dati epidemiologici confermano che tra bambini e bambine fin dagli otto anni di età si manifestano sempre più spesso disagi riferiti all’alimentazione, con il rischio di trasformarsi in disturbi subdoli,  poco definiti e quindi sfuggenti all’osservazione dei genitori e dei medici.

I risultati complessivi dello studio, il primo in Italia, potranno essere utilizzati per realizzare una più adeguata programmazione nazionale e regionale dei servizi dedicati.

All’iniziativa parteciperanno specialisti di fama nazionale e internazionale tra cui l’emerito professor Christopher Fairburn – Responsabile del Centro di Ricerca sui Disturbi del Comportamento Alimentare presso l’Università di Oxford (UK) che ha da tempo rapporti di collaborazione scientifica con il centro Palazzo Francisci.

Come è possibile riconoscere per tempo i segnali di insorgenza della patologia? Quali sono gli strumenti che ci permettono di valutare le caratteristiche cliniche del disordine alimentare nell’età dello sviluppo? Soltanto rileggendo la storia del paziente dalla “prima riga”, si potranno scoprire le ragioni della malattia.

A queste ed altre domande risponderanno i protagonisti della ricerca ministeriale ed altri esperti del settore, discutendo sullo stato dell’arte e sulle prospettive future, e integrando evidenze scientifiche, manifestazioni cliniche e organizzative dei percorsi di cura.

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *