A Niccolò Fabi e Paola Turci i premi di Voci Che Chiamano

image_pdfimage_print

Niccolò Fabi e Paola Turci saranno premiati da VOCI CHE CHIAMANO, il festival reatino di canzone d’autore in favore di Save The Children che aprirà i battenti venerdì 7 dicembre. A Fabi andrà il riconoscimento “Dna Solidale” che viene assegnato, ogni anno,  a personalità della società civile che si sono contraddistinte,  per impegno, in ambito umanitario. Quest’anno VOCI CHE CHIAMANO ha deciso di premiare Niccolò Fabi per la sua attenzione alle esigenze dei bambini del mondo, anche attraverso la Fondazione “Parole di Lulù” che supporta e promuove progetti legati al mondo dell’infanzia con il sostegno a strutture che tutelano la salute dei più piccoli e l’organizzazione di attività ludiche ed educative che ne accompagnino la crescita. A consegnare il riconoscimento a Niccolò Fabi, sabato 8 dicembre sul palco del teatro Flavio Vespasiano di Rieti,  sarà il Sindaco della città Simone Pietrangeli.

A Paola Turci andrà, invece, il premio VOCI CHE CHIAMANO “Attenti… all’ascolto” per aver sempre saputo ascoltare, come donna e come artista, le ferite del mondo e averle comprese e “amplificate” attraverso le sue canzoni. A consegnarle la targa, venerdì 7 dicembre, sarà il presidente della Fondazione Varrone, Innocenzo De Sanctis.

Una due giorni ricca, quella di Voci che Chiamano, che vedrà alternarsi sul palco del Flavio Vespasiano, oltre ai due testimonial, musicisti e band di grande spessore: il 7 si andrà dalle siciliane Iotatòla, una delle realtà più interessanti della musica d’autore italiana, vincitrici di Musicultura 2010, a Giuradei, il progetto musicale dei fratelli Ettore e Marco, vincitori del Premio Nuova Canzone d’Autore al Mei di Faenza e finalisti al Premio Fuori dal Mucchio e al Premio De Andrè, ospiti al Premio Tenco e al Premio Ciampi; l’8 saranno sul palco Filippo Gatti, esponente di punta del rock d’autore italiano, ex leader degli Elettrojoyce, e Roberto Angelini, cantautore e poliedrico polistrumentista, che da gennaio aprirà i concerti del prossimo tour di Niccolò Fabi con brani tratti dal suo ultimo lavoro discografico “Phineas Gage”.

Le serate saranno condotte dalla madrina e dal padrino del Festival: Lavinia Biagi, attrice di teatro, cinema e tv e Claudio Guerrini, conduttore radio-tv.

Tra le novità di questa edizione, la nuova formula  “Attenti!… all’Ascolto!”. Oltre al classico live, un vero spettacolo che, con leggerezza,  accompagnerà lo spettatore in un viaggio tra il passato ed il presente della canzone d’autore al quale parteciperanno, in veste di “attori”, anche il sindaco della città di Rieti Simone Pietrangeli, il vicesindaco Emanuela Periboni e l’assessore alle Culture Diego di Paolo. Una grande disponibilità, quella degli amministratori comunali, che hanno voluto essere presenti in un modo insolito ma sicuramente più partecipativo: essere dentro l’evento, oltre che accanto.

La formula “Attenti… all’ascolto” ha lo scopo di  far rinascere, soprattutto nelle nuove generazioni, quella capacità di recepire il messaggio che c’è dietro alle parole e al vestito musicale di una canzone. I protagonisti? Lavinia Biagi e Claudio Guerrini ovviamente, che attraverso sketch, domande, interviste e video, condurranno il pubblico alla conoscenza dei cantautori che calcheranno il palco del Flavio Vespasiano, coinvolgendolo in un percorso alla scoperta della loro musica.

L’ingresso a Teatro, nelle due serate del Festival, è gratuito ed è consentito a partire dalle 20.30 fino ad esaurimento posti

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *