“Carte di Natale”: apertura straordinaria di archivi e biblioteche il 16 dicembre a Roma

image_pdfimage_print

Di Stefania Taruffi

Domenica 16 dicembre 2012 dalle ore 9.00 alle ore 20.00 è prevista l’apertura straordinaria al pubblico degli archivi e delle biblioteche statali. Un percorso affascinante alla scoperta della memoria del sapere attraverso libri, documenti, fotografie, stampe, disegni e molto altro. Tesori sconosciuti, presentati ai cittadini di ogni età. Tecnologie e servizi innovativi per l’accesso alle informazioni di oggi e di ieri. Visite guidate, esposizioni ed eventi per rendere ancora più avvincente il viaggio nel cuore della cultura che ha fatto grande il nostro Paese.

Biblioteca Angelica – Roma

La manifestazione “Carte di Natale” è promossa dalla Direzione generale per la valorizzazione del patrimonio culturale, dalla Direzione generale per gli archivi e dalla Direzione generale per le biblioteche, gli istituti culturali e il diritto d’autore del Ministero per i beni e le attività culturali.
Quando si parla di beni culturali, il pensiero corre immediatamente ai musei, alle statue, ai dipinti, alle aree archeologiche, ma di rado all’imponente patrimonio costituito dai monumenti di carta conservati negli archivi e nelle biblioteche. 

Con quest’apertura straordinaria domenicale si punta a promuovere e a far conoscere al vasto pubblico la rete delle 46 Biblioteche pubbliche statali e dei 135 Archivi di Stato che hanno il compito di conservare e tramandare ai posteri quel giacimento inesauribile e in continua espansione rappresentato da manoscritti, documenti, pergamene, libri, giornali, riviste, ma anche disegni, stampe, fotografie, carte geografiche, incisioni e pezzi di grande rarità.
Un tesoro inestimabile, presentato attraverso visite guidate, mostre, incontri, proiezioni e spettacoli teatrali e musicali.

Un’occasione speciale per visitare anche i palazzi e gli edifici di grande pregio architettonico che ospitano gli archivi e le biblioteche statali.
Tra i molti appuntamenti in calendario si segnalano numerose iniziative dedicate al tema del Natale, come ad esempio concerti di musiche sacre, cori e canti popolari natalizi, mostre di presepi e di carte natalizie, esposizione di stampe e di cartoline d’epoca, esposizioni di zampogne e di strumenti musicali, mostre di spartiti e codici musicali, immagini storiche sul Natale nella Grande Guerra 1915-18.

La FP CGIL, LA CISL FP e LA UIL PA del Ministero per i Beni e attività culturali di Roma e del Lazio, reputano importante pubblicizzare questo progetto che prevede l’apertura straordinaria di archivi e biblioteche il 16 dicembre. I lavoratori del Ministero per i Beni e le Attività culturali effettueranno l’apertura straordinaria, nonostante i tagli al personale e nonostante le difficoltà operative conseguenti. L’ultimo taglio al personale in ordine di tempo è quello del 10% della spesa complessiva per gli organici, previsto dalla cosiddetta spending rewiew, che ha portato a una riduzione di oltre 6.000 unità dell’organico del MBAC (dai 25.050 dipendenti del 2004 si passa agli attuali 18.947 di questi circa 1500 solo nel Lazio).

I Beni culturali, patrimonio inestimabile del nostro paese, che potrebbe essere valorizzato molto di più con maggiori investimenti, ha purtroppo visto negli ultimi anni una rilevante riduzione delle proprie risorse, sia in termini di personale, sia in termini economici.

Un patrimonio artistico e culturale che potrebbe produrre maggiore reddito, alimentare l’azienda del Turismo in maniera più efficace, creando lavoro. Le aperture straordinarie, come la notte dei musei a Roma, che ha avuto un grande successo di pubblico, sono effettuate con grandi difficoltà per la mancanza di personale e di fondi, ma hanno sempre dimostrato che esiste un grande interesse dei cittadini nei riguardi di queste iniziative.

La manifestazione  “Carte di Natale”, nello specifico, è tesa alla valorizzazione del patrimonio culturale e a promuovere una maggiore conoscenza dei beni librari e archivistici, estendendola anche a un’utenza non abituale per tali Istituti.

Iniziative come questa vogliono essere sia un’occasione di conoscenza e scoperta culturale, sia la dimostrazione che la cultura e i beni cultuali sono un investimento produttivo, nonché un’opportunità di crescita anche economica.

Qui si seguito alcuni eventi previsti dagli Istituti di Roma per il 16 dicembre:

Biblioteca Angelica piazza di Sant’Agostino orario di apertura 9,00-20,00. Visite guidate e una mostra fotografica dedicata alle biblioteche Monumentali europee.

Biblioteca Baldini Via di Villa Sacchetti orario di apertura 9,00-20,00.  Iniziativa NATI Per LEGGERE dedicata ai bambini Con lettura di brani di letteratura e spiegazione di come funzionala Biblioteca.

Biblioteca Casanatense via di Sant’Ignazio orario di apertura 9,00-20,00. Visite guidale allo splendido salone dell’Istituto Con la possibilità di visitare la chiesa di Santa Maria della Minerva.

Biblioteca Nazionale centrale di Roma

Biblioteca Nazionale Centrale Castro Pretorio orario di apertura 9,00-20,00 Distribuzione di materiale librario sino alle 15,30 con possibilità di rimanere nelle sale di lettura sino alle 17,30 Mostre su Elsa Morante e le Mille e una Cenerentola e concerto Gospel nel pomeriggio.

Biblioteca di Storia Moderna e contemporanea – Via Caetani orario di apertura 9,30-20,00  Visite guidate al Palazzo storico dell’Istituto con Illustrazione delle collane possedute con annessa presentazione della mostra alle ore 14,45 reportage di guerra nel pomeriggio concerto di musica classica patriottica.

Museo dell’Audiovisivo ex Discoteca di Stato Via Caetani orario di apertura 9,00-20,00 Visite guidate al Palazzo Storico monumentale Proiezione del Film Benvenuti in Italia dalle ore 11 Concerto nel Pomeriggio.

Archivio di Stato di Roma C.so Rinascimento orario di apertura 9,00-20,00 Visite guidate al palazzo storici di Sant’Ivo alla Sapienza.

Queste sono soltanto alcune delle iniziative a Roma e nel Lazio che permetteranno all’utenza di vivere una giornata particolare dedicata alla cultura, a titolo gratuito.

 

Stefania Taruffi

Stefania Taruffi

Laureata in Lingue, co-fondatrice di Itali@Magazine. "Fare cultura" è la sua passione.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *