A Roma il primo Women’s Rights Fashion Mob: il mondo della moda si mobilita contro la violenza sulle donne

image_pdfimage_print

di Stefania Taruffi

Venerdì 8 marzo, in occasione della Festa delle Donne, alle ore 14.00 presso la Scalinata di Piazza di Spagna a Roma, le modelle di “Officina Moda e Dintorni”, munite di pennarelli, faranno scrivere ai presenti frasi o pensieri sulla piaga sociale della Violenza sulle Donne. Il telo sarà donato all’associazione “Salva Mamme Salva Bebè” alla fine della manifestazione e sancirà la collaborazione fra la moda e la lotta alla violenza sulle donne.

Segno di riconoscimento della manifestazione sarà una maglia gialla o nera e foulard giallo che le modelle partecipanti indosseranno (la Sorensen consulting comprerà per la manifestazione 60 magliette con logo”Women’s Rights Fashion mob” e le frasi della canzone “Malo Di Bebe- unico sponsor). Hanno confermato la loro presenza politici, manager, vip, Imprenditori.

Le modelle dopo aver sfilato sulla scalinata, passeranno presso tutti i negozi del Tridente che esporranno il simbolo “Women’s Right Fashion Mob” e faranno le foto per documentare la giornata all’interno del negozio e con i titolari e/o commessi, in base alle richieste specifiche.

Le attività commerciali disposte potranno devolvere, da venerdì 22 marzo, 10/20 centesimi a scontrino/cliente alla Onlus “Salva Mamme Salva Bebè”, tramite contatti e accordi diretti con l’associazione.

Officina Moda e Dintorni è un progetto ideato da Tiziana Sirna, titolare della Ma.Ma.Management. Nasce a giugno del 2010 senza scopo di lucro, completamente autofinanziato e con lo scopo di permettere a giovani talenti di avvicinarsi al mondo della moda e dello spettacolo in maniera trasparente, mirata, professionale e completamente gratuita per chi ne usufruisce. In tre anni, oltre a raggiungere gli obiettivi prefissati, Officina Moda e Dintorni è diventata un punto di riferimento per molti giovani che desiderano lavorare nel settore e rappresenta per questi, sia un momento di crescita professionale, sia umana. E’ diventato inoltre un circuito lavorativo importante per i collaboratori che ruotano intorno al mondo della moda come Fotografi, Hair Stylist, Mua, Videomaker etc.

Grazie a Tiziana Sirna, lo stilista Luigi Bruno, Naike Rivelli, Anthony Peth, Paolo Manzini, Paola Zanoni, Fabio Fileri, Francesco Magistro, Maggie Anselmo, Heldin The Illusionist, Gianluca Bonomo, i fotografi Paolo Manzini, Sabina De conciliis e Simone Santinelli, Anna Brunella  che hanno gestito e coordinato i vari settori sin dal giugno 2010, più’ di cento ragazze sono state promosse e formate sia umanamente sia professionalmente, in un ambiente trasparente, professionale e serio.

Il 12 dicembre 2010 nella suggestiva cornice dell’Aranciera di San Sisto, era presentata ufficialmente “Officina Moda e Dintorni” in una conferenza stampa/evento patrocinata dal Comune di Roma cui hanno partecipato, promuovendo e sostenendo il progetto, politici, imprenditori e giornalisti fra i più importanti del panorama Italiano. I primi a crederci sono stati: Naike Rivelli, madrina del primo anno e il Maestro Luigi Bruno, sostenitore e finanziatore della prima parte del percorso, che per quattordici mesi ne è stato parte integrante.

Fondamentale l’impegno e il tempo donato al progetto dall’On. Fabrizio Santori, dal Manager Stefano Cuzzilla, dalla Dott.ssa Sara Iannone, dalla Madrina “icona internazionale” Demetra Hampton, dall’attrice Paola Lavini, dagli stilisti Giuseppe Luciano e Massiliano De Trane, Paolo Tito, dalla giornalista Lucilla Quaglia, oltre a personaggi noti come, la Dott.ssa Paola Zanoni, Anthony Peth, la Dott.ssa Antonella Freno, l’On. Domenico Naccari, Antonella Lizza, il Dott. Elio Frasca, il Dott. Ettore Torrese, il Dott. Piero Galasso, David Nenci, il Dott. Lattanzi, Dylan Dj, Paolo Tito, la cantante Cecilia Gale, Heldin the Illusionist, la Marchesa d’Aragona, Andrea Roncato, la Principessa Irma Capece Minutolo e tanti validi professionisti, politici, Vip e aziende che hanno messo a disposizione il loro know how e il loro tempo, in maniera completamente gratuita.

In un panorama economico così difficile, in un’Italia in decrescita, in crisi, ci sono per fortuna ancora  realtà professionali di altissimo livello, come Officina Moda e Dintorni, che attraverso la buona volontà, la creatività, il baratto, il volontariato e le capacità riescono ancora a sopravvivere, dando un grande contributo alla crescita di alcuni settori, in questo caso la Moda, conferendogli anche una qualità indiscussa. Tuttavia, purtroppo, tali realtà sono molto rare.

Quello della Moda infatti è un settore ormai caratterizzato soprattutto da chi specula sui sogni delle aspiranti modelle e non sempre è una realtà seria e credibile. Questo accade anche e soprattutto nelle ‘normali’ agenzie che non sono più affidabili sui valori della qualità e della serietà, e che hanno messo in moto fra le giovani ragazze, spesso ingenue e desiderose di successo, un meccanismo perverso fatto d’illusioni e di falsi miti, come quello della magrezza e del guadagno facile, non collegato alla professionalità. Queste ragazze diventano dei salvadanai e non fonte di lavoro.  Officina Moda e Dintorni al contrario, è stata e continua a essere una risposta sana e pulita a questi e altri meccanismi malati e devianti, presenti nel mondo che ruota intorno al moda, alla pubblicità, al cinema.

In tre anni Officina ha selezionato e formato 110 aspiranti modelle e solo 73 hanno dimostrato di essere idonee, disponibili al sacrificio, a capire le finalità, le priorità di questo lavoro e di essere pronte a lavorare “professionalmente” nel settore. L’obiettivo dunque è quello di formare e introdurre nell’”Universo Moda” 200 ragazze offrendo un programma completo, che abbracci tutta la ‘persona’, non solo la parte esteriore: i corsi di formazione prevedono infatti elementi di portamento, comunicazione televisiva, posa fotografica, fashion operator, trucco, bon ton, improvvisazione, servizi fotografici, stage, ma anche incontri con psicologi, nutrizionisti e personal trainer.

Grazie alla collaborazione con 4 agenzie di moda e spettacolo: Emc Casting, Icon, Your Way e Ma. Ma. Management, molte delle modelle formate da Officina Moda e Dintorni sin dall’inizio hanno avuto la possibilità di lavorare per grandi Griffe e Maison, con clienti internazionali e in eventi di altissimo livello.

L’ulteriore Plus di questo progetto è l’Over Size: basta taglie 38 senza forme e un sonoro ‘SI’’ a modelle ‘belle e sane’ dalla taglia 38 alla 46. Il messaggio che deve arrivare alle ragazze è certamente quello che per essere ‘belle’ non è necessario essere ‘pelle e ossa’.

Sottolinea Tiziana Sirna: “ Officina Moda e Dintorni cerca ragazze “belle e normali” per i propri clienti e con normali intendiamo “in salute”. Siamo dunque decisamente contro i modelli di magrezza assoluta che in questi ultimi decenni hanno caratterizzato il mercato della moda, aumentando la tendenza delle giovani ragazze ai disturbi alimentari, con grandi ripercussioni sulla psiche.  La ricerca spasmodica della magrezza infatti è molto pericolosa per la psiche perché conduce all’annullamento di se stesse, della propria femminilità e del proprio Io. Questi meccanismi sono molto frequenti nel comparto e troppo spesso sono innescati dalle stesse agenzie-truffa che dopo aver “rubato legalmente” alle ragazze migliaia di euro per corsi, iscrizioni, book e quant’altro, poiché non hanno in realtà lavoro da offrire alle ragazze, le liquidano aggrappandosi a un presunto fattore estetico, accusandole di “non essere abbastanza magre”.

Non è anche questa, una subdola, sottile forma di violenza sulle donne?

www.mamamanagement.it
www.officinamodaedintorni.it

 

 

Stefania Taruffi

Stefania Taruffi

Laureata in Lingue, co-fondatrice di Itali@Magazine. "Fare cultura" è la sua passione.

One Comment

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *